Attualità

Cairo Montenotte, inaugurata la nuova ambulanza

E’ stata inaugurata, alla presenza del sindaco Paolo Lambertini, dei membri dell’amministrazione comunale, del consigliere regionale Mauro Righello, dei rappresentanti delle consorelle, delle forze dell’ordine e di numerosi cittadini, la nuova ambulanza; l’acquisto del mezzo è stato possibile grazie ad un lascito testamentario di Angelo Siri.

“Ringrazio i presenti, le autorità e le consorelle”, ha dichiarato il presidente della Croce Bianca di Cairo Montenotte, “e voglio ricordare che durante l’emergenza sanitaria abbiamo avuto una risposta importante da parte della collettività”.

Stessa soddisfazione da parte del primo cittadino cairese :”Sono qui in veste ufficiale ma non è merito dell’amministrazione se siamo qui bensì di Angelo Siri, un cairese vero legato al territorio che ha avvicinato i giovani alla montagna, un vero alpinista ed educatore. Il suo desiderio era di lasciare qualcosa di concreto alla città e parlando con lui ho pensato subito alla Croce Bianca, punto di riferimento importante soprattutto in un momento come questo così difficile per la nostra sanità;  il lascito di Angelo comprende anche qualcosa per la chiesa di San Sebastiano che vorremmo portare ad uso pubblico. Sono molto contento di essere qui ma è Angelo Siri che ha voluto tutto questo”.

“Ringrazio tutti i presenti”, afferma Alessandro Beltrame, amico di Angelo, “e voglio dire che quando eravamo ragazzi Angelo era per noi il maestro che ci ha trasmesso molti insegnamenti anche se era una persona molto schiva. Parlare di morte è sempre un problema ma chi va in montagna conosce il rischio e quando Angelo aveva i giorni contati mi ha chiesto aiuto per gestire il suo patrimonio e voleva fare anche qualcosa che restasse ma quando vedo la cifra, 500.000 euro da gestire, ho chiesto aiuto alle istituzioni. Il primo passo è stata l’ambulanza mentre il secondo sarà un intervento su una struttura nella quale ci sarà una sala a lui intitolata; mi piacerebbe molto creare un piccolo museo con tutte le sue attrezzature ancora in mio possesso poichè Angelo è parte della storia dell’alpinismo”.

“Spero che questa ambulanza possa aiutare le persone”, sottolinea Valeria, madrina dell’evento, “anche perchè quando ne ho avuto bisogno io la Croce Bianca mi ha sempre aiutata. Angelo è una persona indimenticabile e lo porterò sempre nel mio cuore”.

“L’ambulanza è dotata di defibrillatore, ventilatore polmonare e di barella per il trasporto dei politraumatizzati”, conclude il presidente della Croce Bianca di Cairo Montenotte.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: