CalcioSport

Calciando in rete – La manata galeotta

Gianpiero Gasperini è sicuramente l’allenatore del momento, la sua Atalanta anche la scorsa sera ha fornito una grandissima prestazione contro il Napoli di Gennaro Gattuso vincendo in modo meritato per 2-0 con le reti di Pasalic e Goosens. Il tecnico ex calciatore del Pescara non è ben visto dai tifosi azzurri che ancora non hanno dimenticato il brutto gesto che fece nel corso di un Pescara-Napoli del 5 marzo 1989, durante un’azione concitata di gioco diede a Diego Maradona un pugno non si sa se involontario o meno sul labbro. Ecco alcuni stralci della sua confessione : “Un giorno durante un Pescara-Napoli misi ko Maradona con una manata; Dieguito ricevette quattro punti di sutura al labbro, che paura. I napoletani non mi perdonarono facilmente, Armando era un Dio in terra.Allora si potevano ancora indossare gli anelli in campo, mi girai fortuitamente e gli aprii il labbro. Impressionante. Lui mi gridò “hijo de puta”, pensando che lo avessi fatto apposta. Poi l’ho rivisto anni dopo a San Siro, durante la partita Inter-Genoa di Coppa Italia, ma per fortuna non mi ha riconosciuto, anche se ero innocente.Circa la possibilità di venire ad allenare i partenopei in passato si è così espresso :” Nella primavera del 2011 qualcosa si mosse,effettivamente. Mazzarri pensava di finire alla Juventus, e De Laurentiis pensò a me per il Napoli, poi il mio amico toscano restò e non se ne fece più nulla”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: