Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Ceriale: approvato il Rendiconto finanziario 2021 e le tariffe Tari

Un avanzo di amministrazione derivante dalla gestione dei residui e dalla gestione della parte di competenza pari a 9.504.511.98 euro di cui 4.200.000 euro disponibili per investimenti, miglioramento dei servizi ed abbattimento dei tributi locali.

Ecco i dati del rendiconto d’esercizio 2021, approvato dal Consiglio comunale di Ceriale: “Durante la gestione 2021, l’amministrazione ha agito con l’intento di alleviare l’impatto della pandemia da Covid 19 sia sulle famiglie che sulle attività commerciali” ha evidenziato nella sua relazione l’assessore comunale al Bilancio Laura Vollero.

Abbiamo ridotto la Tari 2021 mettendo sul piatto circa 311.000 euro per abbattere di circa il 15% l’entità della tassa rifiuti, inoltre abbiamo azzerato per tutto l’anno il pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico e abbiamo erogato buoni spesa ai nuclei familiari più bisognosi per circa 80.000 euro”.

Nonostante le incertezze legate al particolare momento storico, abbiamo garantito l’erogazione di tutti i servizi comunali nel miglior modo possibile, garantendo anche lo svolgimento del campo solare che molti Comuni avevano invece sospeso. Siamo riusciti a potenziare le opere pubbliche, destinando una parte dell’avanzo di amministrazione dello scorso esercizio e sostenendo il programma di azione nei vari settori di intervento” ha aggiunto l’assessore cerialese.

Tutto ciò, unitamente ad una gestione ottimale delle risorse pubbliche, ci ha permesso di conseguire un nuovo consistente avanzo di amministrazione che sarà investito nel corso del 2022 in nuovi interventi sul territorio comunale e per migliorare ancora di più i servizi erogati alla cittadinanza”.

Quindi, non possiamo che essere soddisfatti dei risultati di esercizio prodotti da questa amministrazione comunale, con l’obiettivo di aumentare ancora gli standard di prestazione dell’ente e dei suoi uffici in tutti i settori, fornendo quanto necessario per rendere Ceriale una cittadina sempre più attrattiva ed efficiente, capace di richiamare nuove attività produttive, investimenti e opportunità per i nostri cittadini e l’intera comunità”.

Al termine del dibattito, dopo le polemiche della precedente seduta con la minoranza che ha abbandonato l’aula facendo mancare il numero legale, i consiglieri di opposizione si sono astenuti nella votazione finale. La pratica finanziaria del parlamentino cerialese è stata quindi approvata.

Linea guida quella di mantenere invariate aliquote e tariffe, al fine di non pesare sulle tasche dei cittadini cerialesi in un momento di difficoltà per l’emergenza Covid e ora per le conseguenze della guerra in Ucraina.

Per questo il Consiglio comunale di Ceriale aveva approvato anche il Piano Finanziario per la tassa sui rifiuti e relative tariffe.

Per il 2022 l’amministrazione comunale ha infatti provveduto a stanziare fondi propri finalizzati a ridurre il carico tributario a favore di tutte le utenze domestiche e non domestiche nella misura di 200.000 euro, che verranno finanziate proprio con l’avanzo di amministrazione presente nel rendiconto 2021” ha concluso l’assessore Vollero.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: