Please assign a menu to the primary menu location under menu

Il punto di BrunoPOLITICAPONENTE

Ci ha lasciato Aldo Gasco, galantuomo e Democristiano doc

Ho appreso stamattina, come voi tutti, della scomparsa di Aldo Grasso, a 86 anni. Rip!
Ho conosciuto, apprezzato e litigato spesso con Aldo nei tempi d’oro della Prima Repubblica e della DC perno insostituibile del nostro sistema politico allora in auge: il Centrosinistra.
Aldo era il Segretario Politico di quella DC savonese ed egemone in quasi tutti i gangli vitali delle Istituzioni e del Sistema di potere della Città e della sua Provincia, ma era anche l’UOMO DELL’ENI E DELLA ITALIANA COKE di Vado (Fornicoke a traino CISL e DC) e di Bragno (Cokitalia a forte egemonia della CGIL, del Sottoscritto e del PCI).
È, quindi ovvio che con Aldo ci fossimo duramente scontrati, confrontati e…alla fine abbiamo sempre trovato una mediazione, una soluzione negoziale e un accordo tra le Parti.
Sarei ipocrita se non dicessi che “le intese vere” le abbiamo trovate davanti a “pietanze e bollicine” in quasi tutti Ristoranti di alta classe della sua Loano, ma anche al Lilliput di Noli e alle Muraglie di Varigotti.
Il metodo? Confronto anche durissimo ma rispetto reciproco sempre e comunque!
Ciao Aldo, ti ricorderò sempre come un democristiano per bene, con i tuoi capelli bianchi e le tue battute sulla vita ogni volta (un migliaio?) che aspettavamo l’arrivo da Milano, con la Tema Blu, dei tuoi Capi e mie Controparti i Dottori Rambaudi, Cimenti e il mio amico Ezio Castagna.
Che la Terra ti sia lieve Aldo Gasco.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: