Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCuriosando qua e là

“Cioklart Mare”, la favola di Pinocchio scolpita nel cioccolato prende vita all’Acquario di Genova

La favola di Pinocchio e dei suoi personaggi, Geppetto e la Balena, scolpiti nel cioccolato per sostenere l’Associazione Gigi Ghirotti e lanciare, insieme, un forte messaggio di sensibilizzazione sulla necessità di una maggiore tutela del mare e dell’ambiente. Tra sabato 27 e lunedì 29 novembre sbarca alla Sala Cetacei dell’Acquario di Genova Cioklart Mare, l’evento, ideato dal maestro cioccolatiere Antonio Le Rose e organizzato dall’Associazione Amici del Cioccolato con il sostegno di Note dal Cuore, che coniuga il dolce e inconfondibile gusto del cioccolato alla beneficenza in favore dei malati oncologici; sabato 27 e domenica 28, la Sala Cetacei dell’Acquario genovese ospiterà un “cantiere” molto particolare dove i pezzi di una scultura in cioccolato, raffigurante Pinocchio, Geppetto e la Balena, per un peso di circa 230 kg e totalmente edibile, saranno assemblati dal maestro cioccolatiere Antonio Le Rose, ideatore di Cioklart Mare, sotto gli occhi curiosi e “golosi” dei visitatori dell’Acquario e al cospetto delle straordinarie evoluzioni dei delfini. La statua sarà una rivisitazione in chiave moderna della favola di Pinocchio, pensata per far riflettere bambini e adulti sul rapporto tra uomo e mare, e su come le attività umane hanno danneggiato l’ecosistema marino magistralmente tratteggiato, nella sua “forza violenta” e, insieme, nella sua magnificenza, dallo scrittore Carlo Collodi.

Contemporaneamente, all’esterno dell’Acquario, nell’area gestita da Porto Antico di Genova Spa, si svolgeranno diverse manifestazioni di contorno rivolte a grandi e piccoli, quali animazioni per bambini, musica, danza e molto altro, con la partecipazione dell’Associazione NIDA di Torino e dei London Valour, la tribute band di Fabrizio De André; in programma anche l’esibizione di una coppia di eccezionali ballerini di tango. Tra le varie iniziative “open air” in programma sabato e domenica al Porto Antico, anche  Pinocchio e il Grillo Parlante del Parco di Pinocchio di Collodi che, su iniziativa della Fondazione Nazionale “Carlo Collodi”, main sponsor di Cioklart Mare, faranno Art Balloon e saluteranno i bambini. La tre giorni di Cioklart Mare si concluderà in bellezza lunedì 29 novembre, quando la statua di cioccolato di Pinocchio, Geppetto e la Balena sarà portata in corteo, preceduto da una cornamusa, dal Porto Antico fino alla Cattedrale di San Lorenzo, per ricevere la benedizione dell’Arcivescovo Mons. Marco Tasca o di un suo Vicario. Al corteo ed alla cerimonia parteciperanno anche le mascotte di Pinocchio e la Fata Turchina, provenienti anch’essi dalla Fondazione “Collodi”. Ma il viaggio di Pinocchio e della Balena di cioccolato non si fermerà a Genova, terminando laddove la favola del burattino è nata. Infatti, al termine della manifestazione, l’opera sarà donata alla Fondazione Nazionale “Carlo Collodi”, che la porterà a Collodi per la gioia, prima degli occhi, e poi del palato, dei più piccoli. Infatti la scultura sarà esposta a Collodi, nel Parco Tematico della Fondazione “Collodi”, fino al prossimo 6 gennaio, quando sarà rotta in mille pezzi nel corso di una grande festa a cui parteciperanno centinaia di bambini che potranno così “gustare” la statua di cioccolato. La tre giorni di Cioklart Mare avrà anche un importante scopo benefico. Infatti sabato 27 e domenica 28 novembre, durante le attività di animazione ed arte varia che si svolgeranno al Porto Antico, all’esterno dell’Acquario, l’Associazione Gigi Ghirotti, beneficiaria di una parte del ricavato della manifestazione, organizzerà una raccolta fondi.

“Questo è un grande evento che ci riporta al valore delle fiabe che è molto importante”, dichiara l’assessore ai grandi eventi Paola Bordilli, “e la pandemia ha modificato i tempi. Saranno coinvolte diverse zone della città con la conclusione della manifestazione lunedì 29 quando la balena di cioccolato sarà benedetta dall’Arcivescovo Tasca o suo delegato; la manifestazione avrà anche uno scopo benefico poiché l’associazione Gigi Ghirotti organizzerà una raccolta fondi. Ci avviciniamo allo spirito natalizio facendo conoscere le fiabe ai bambini e facendole ricordare agli adulti; inoltre si potrà vedere come si lavora il cioccolato con professionalità importanti che si possono trasmettere”.

Stessa soddisfazione da parte di Franco Salaria per la Fondazione Ghirotti :”L’evento è strutturato in due parti ed il fulcro sarà la costruzione della balena di cioccolato ma non bisogna dimenticare gli eventi fuori dall’Acquario; avremo la presenza di ballerini di tango, l’associazione NIDA di Torino ed i London Valour, tribute band di Fabrizio De André. Durante le attività di animazione l’associazione Gigi Ghirotti organizzerà una raccolta fondi a sostegno della propria attività”.

“La balena verrà portata in corteo, benedetta dall’Arcivescovo o suo delegato e donata alla Fondazione Collodi che la porterà a Collodi e qui il 6 gennaio 2022 i bambini potranno assaggiarla”, afferma l’ideatore dell’evento e cioccolatiere Antonio Le Rose, “ma voglio ricordare che l’opera sarà una rivisitazione in chiave moderna della celebre fiaba con un Pinocchio punk a cavalcioni di una balena tatuata che avrà, all’interno dello stomaco, Geppetto alle prese con il suo lavoro di falegname ma sarà circondato da una serie di oggetti che sporcano il mare come bottiglie e bicchieri perché il mare di ora è diverso da quello che c’era quando è stata scritta la storia, nel 1860. L’opera sarà ospitata presso la vasca dei cetacei e verranno impiegati più di 250 chilogrammi di cioccolato fondente mentre per le decorazioni sarà usato cioccolato bianco e al latte; i visitatori vedranno la costruzione in diretta e saranno presenti più di 30 cioccolatieri provenienti da Isernia, dal Piemonte, dalla Toscana e naturalmente da Genova”.

“Abbiamo in cantiere tanti progetti legati a Pinocchio, circa 540, ma quelli più importanti sono quelli che si ripetono”, sottolinea Pierfrancesco Bernacchi, presidente della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, “ed in Svizzera abbiamo portato il Pinocchio più grande del mondo realizzato in legno. La balena di cioccolato che realizzeremo a Genova sarà poi donata alla Fondazione Collodi ed il 6 gennaio sarà rotta affinché i bambini presenti all’evento potranno averne un pezzo; il famoso burattino è un importante ambasciatore di cultura ed in Francia questo libro è obbligatorio per le lezioni di cultura dei bambini delle scuole elementari. Dopo la Bibbia ed il Corano è il libro più tradotto al mondo e gli emigranti genovesi che andavano all’estero spesso lo portavano con loro; stiamo lavorando ad una Via Europea delle Fiabe per valorizzare tutte le fiabe europee e le tradizioni presenti in ciascuna di esse”.

“Questo è un evento importante e l’assessore Bordilli ci aiuta molto; gli eventi sono finalmente ripartiti in presenza ma le richieste di aiuto alla Gigi Ghirotti sono purtroppo aumentate”, conclude Patrizia Fonda, responsabile dei volontari della Gigi Ghirotti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: