Sport

Con Cuneo-Savona è terminato il campionato degli striscioni

Savona – Un campionato difficilissimo, che ha visto la squadra di Ninni Corda raggiungere in anticipo una salvezza che, sia dal punto di vista sportivo che societario,sembrava una mera chimera. Il punto di maggiore difficoltà il Savona lo ha raggiunto alla fine del girone d’andata, in dicembre, quando la società in pratica non esisteva più e alcuni giocatori avevano abbandonato Savona in attesa della riapertura delle liste in gennaio.

Vediamo qual’era la classifica al termine del girone d’andata, il 18 dicembre, quando un Savona ridotto ai minimi termini veniva sconfitto dal Cuneo al Bacigalupo (0-1).Ecco la graduatoria: Casale 38; Treviso 37 (-1); Rimini 36; Cuneo 35; San Marino e Santarcangelo 30; Poggibonsi 26; Giacomense 25; Entella e Renate 24; Montichiari 23 (-1); Mantova, Bellaria e Sambonifacese 22; Borgo a Buggiano 21; Savona 20 (-4); Alessandria 19 (-2); Pro Patria 18 (-13); Lecco 13; Valenzana 11. Ora, se consideriamo le tre retrocessioni dirette e le una/due ai play-out, mettersi cinque squadre alle spalle sembrava un’impresa quasi impossibile, anche perché, dietro ai biancoblu, c’era la corazzata Pro Patria e la quotata Alessandria, squadre destinate a risalire la classifica, come in effetti è stato: I bustocchi, nel ritorno, in trasferta hanno vinto sette partite su nove, senza perderne nessuna. E’ pur vero che, dopo l’intervento della cordata Dellepiane-Barbano, sono arrivati nuovi giocatori, ma è altrettanto vero che la squadra è stata falcidiata dagli infortuni, alcuni dei quali gravi, ed in più sono arrivati altri tre punti di penalizzazione. Ciononostante, il Savona non è affondato. Dopo tre pareggi consecutivi, con Montichiari, Treviso e Valenzana, i biancoblu, in tutti i sensi cementati da un signor allenatore al quale ben si addice il titolo di “mister”, hanno poi confezionato le partite decisive, vincendo al Bacigalupo con Giacomense, Sambonifacese, Mantova, Poggibonsi e Casale. Non che i pareggi esterni di Chiavari, un 2-2 in rimonta,o di Rimini, un altro 2-2, non siano stati importanti, soprattutto per il morale, ma i punti pesanti conquistati in casa, con un ruolino (prima del Lecco) di 6 vittorie, 2 pareggi e 0 sconfitte, sono stati determinanti per superare nell’ordine, Sambonifacese, Montichiari, Mantova e Bellaria ed anche affiancare la Giacomense. Alla fine, prima delle due decisive vittorie con Borgo a Buggiano e Santarcangelo, il Savona era comunque in vantaggio negli scontri diretti e nella differenza reti generale. Se andiamo a vedere quanti punti in casa hanno fatto il Mantova ed il Bellaria, rispettivamente 27 e 26, e quanti ne ha totalizzati il Savona, 36,( di cui 20 nel ritorno, già prima del Lecco), ecco dove sta la differenza. Al Bacigalupo si sono viste partite soffertissime (Treviso e Renate), giocate con grande cuore, ma anche belle partite come con il Poggibonsi o il Casale, vinte sia con la tecnica che con grande agonismo. Dopo la fine della stagione regolare, tiene però banco l’inchiesta della Procura Federale su Savona-Lecco, maturata a seguito di un esposto della società Montichiari. In attesa degli sviluppi dell’indagine, c’è solo da evidenziare che, in merito al ritardato inizio del secondo tempo della partita, la Federazione ha già emesso un giudizio di merito, sanzionando le due società con un’ammenda. Nel rapporto arbitrale tuttavia, non sembra esserci traccia del fatto che l’incontro sia iniziato con circa tre minuti di ritardo, cosa evidentemente ritenuta accidentale, ma non ininfluente sui tempi totali della gara. Quanto ai sette minuti di recupero, si tratta di un tempo nella norma; ad esempio, nella stessa giornata, a Salò ne sono stati giocati sei. Ecco il programma dell’andata dei play-off e dei play-out, che si diputeranno il 20 maggio.

Play-off: Entella-Casale e Rimini-Cuneo Play-out: Lecco-Mantova.

Classifica finale (38^): Treviso 67; San Marino 66; Cuneo 65; Casale 62; Entella e Rimini 61; Pro Patria 60; Poggibonsi 54; Santarcangelo 53; Borgo a Buggiano 51; Alessandria 49; Renate 48; Savona 46; Giacomense e Bellaria 45; e Mantova 44; Lecco 37; Montichiari 35; Sambonifacese 26; Valenzana 24.
Penalizzazioni: Pro Patria -11; Savona -7; Montichiari -5; Alessandria -3; Treviso -2
Promosse Treviso e San Marino. Retrocesse Valenzana, Sambonifacese e Montichiari.

Filippo De Nobili

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: