Attualità

CONCERTO DI CAPODANNO… NON SOLO VIENNA

di Claudia Sugliano

Anche Genova il 1 gennaio, come tradizione,  allieta gli appassionati di musica con un concerto, che  vuole essere augurale e propiziatorio  per l’anno appena iniziato. In questa occasione l’atmosfera è di solito festosa e rilassata, come ancora circonfusa dall’aura  dei festeggiamenti della notte.

Il Concerto di Capodanno 2017   offre un programma appassionante: in apertura,  due capolavori di Leonard Bernstein, L’ouverture de Candide, con i temi più celebri dell’opera, canzoni, arie virtuosistiche, e le Danze sinfoniche di West Side Story. Queste  sono l’espressione musicale  di una storia d’amore appassionante, che reinterpreta la drammatica vicenda di “Romeo e Giulietta”, trasferendola  nell’Upper West Side di una New York novecentesca, teatro di lotte tra bande di strada americane e portoricane.

La seconda parte del concerto presenta la magnifica Sinfonia n° 9 in mi minore op 95 (B. 178) “Dal nuovo mondo” di Antonin Dvorak , superba partitura,  che reinventa l’America del folclore, i canti negro-americani e gli spirituals, insieme alla tradizioni culturali dei  pellerossa.

Dirige l’orchestra del Carlo Felice il giovanissimo Alpesh Chauhan, talentuoso direttore inglese che, fin dalle sue prime apparizioni in pubblico, ha dimostrato  grande autorevolezza musicale  per la maniera di penetrare il cuore di una partitura,  coinvolgendo appieno l’orchestra.

Al Carlo Felice il 1 gennaio, alle ore 16, si preannuncia quindi un pomeriggio di festa della musica e del talento, con tanti  armoniosi auguri per l’Anno Nuovo.

Redazione
the authorRedazione

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: