Musica

Concerto tributo a Fabrizio De Andrè

I “Corrente di Ali” presentano, domani sera alle ore 21 in Piazza Ricci a Pieve di Teco, “Concerto per un Angelo”, le canzoni di Fabrizio De Andrè. Il gruppo bresciano, una delle cover band dell’indimenticabile Fabrizio De Andrè più celebrate a livello nazionale, proporrà per l’ultima volta a Pieve di Teco le bellissime canzoni di Faber dal vivo. La band, nata nel 2000, si è infatti sciolta nel 2010 e ha programmato eccezionalmente un’unica data a Pieve di Teco, in ricordo di Annalisa Ricci Moruzzi, di origini pievesi, prematuramente scomparsa nel 2004 e moglie del chitarrista della band.

Il concerto sarà ad ingresso gratuito con offerta libera da devolvere alla Sezione della Croce Rossa di Pieve di Teco (In caso di maltempo, il concerto si terrà al teatro Salvini). Fabrizio De Andrè, a proposito di una canzone da lui scritta in memoria di Pier Paolo Pasolini, scrive: “Ricordo che con Bubola decidemmo di farla perché la morte di Pasolini ci aveva resi quasi come orfani. Ne avevamo vissuto la scomparsa come un grave lutto, quasi come se ci fosse mancato un parente stretto.” Queste parole, traslate e rimodellate, possono sintetizzare efficacemente le motivazioni intime che avevano spinto il gruppo Corrente di Ali a formarsi nel 2000. Appassionati delle canzoni di Fabrizio De Andrè, il gruppo aveva dunque pensato di tributargli un concerto che potesse ripercorrere le tappe significative del suo articolato repertorio musicale. Tale decisione era stata spontaneamente accompagnata dall’esigenza di cercare di essere fedeli non solo alle atmosfere musicali del cantautore genovese, ma anche ai messaggi di pace, solidarietà e dignità umana di cui sono dense le sue canzoni e che suonano quotidianamente attuali. Lo spettacolo esplora, attraverso canzoni e letture, il mondo musicale e narrativo di Fabrizio De Andrè ed è costruito su due momenti portanti: Una prima parte dedicata alle canzoni più evocative e d’atmosfera (Creuza de mä, Khorakhanè, Rimini, La guerra di Piero, Via del campo, …) intercalate da letture di testi accompagnati da sottofondi musicali che evidenziano la chiave di lettura poetica del concerto. Una seconda parte che propone i maggiori successi del cantautore genovese (La città vecchia, Il pescatore, Bocca di Rosa, La canzone di Marinella, …). I due momenti si completano vicendevolmente in un crescendo emotivo che lascia gli spettatori sempre soddisfatti.

Corrente di Ali
Alessandro Adami – voce, chitarra
Fabio Dotti – basso
Daniela Fusha – violino
Massimo Moruzzi – chitarre, cori
Glauco Pigoli – batteria, effetti sonori
Denise Pisoni – voce, cori, percussioni
Matteo Pizzoli – chitarre, bouzouki, cori
Alan Zamboni – tastiera, fisarmonica, cori
MC Sound Studio di Matteo Colli – fonico

Con il prezioso contributo di:
Azienda Agricola Il Cascin di Arzeno d’Oneglia – F.lli Marchisio S.p.A di Pieve di Teco – Munters S.p.A. di Pieve di Teco – Impresa Manfredi Sebastiano di Pieve di Teco – Ausonio Serramenti in alluminio di Borghetto d’Arroscia – Tecnogas di Diano Castello

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: