Cultura e Musica

Concorso in memoriam Sandro Pertini

L’arte non è soltanto un fattore estetico ma una costituente fondamentale della società nei confronti della quale si propone per le sue capacità di critica e di esortazione morale. Anche se le opere d’arte hanno un lato venale, esse sono nel momento della creazione un valore assoluto, il frutto delle capacità e della coscienza dei loro creatori. Tenuto conto di questi presupposti, il Movimento Arte del XXI Secolo e l’Associazione Sandro Pertini hanno pensato di chiedere ad un ristretto numero di artisti di meditare e di proporre alla riflessione dei visitatori la figura del defunto Presidente Sandro Pertini.

La scelta del personaggio da riproporre alla memoria dei contemporanei è stata quella di un uomo che prima si è impegnato nella lotta per la libertà democratica nel nostro Paese e poi ha fornito una personale ed indimenticabile interpretazione del ruolo presidenziale.  Ventisei artisti lo hanno ricordato con opere che andranno in mostra, grazie alla sensibilità dell’Assessore alla cultura Carla Mattea, nella sala del Palazzo della Provincia venerdì 24 febbraio alle ore 17.00. L’esposizione proseguirà sino al 4 marzo con orario 16.00 – 18.30. Un ruolo essenziale per la riuscita dell’iniziativa è stato svolto da Elisabetta Favetta, Presidente dell’Associazione Sandro Pertini. La manifestazione ha avuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica e del Senato, della Regione Liguria, della Provincia di Savona, del Comune di Savona, dell’Associazione Sandro Pertini e del Comune di Stalla, la cittadina natale del Presidente. Fra le autorità si segnala la presenza del Sindaco di Stella, Marina Lombardi, che premierà uno dei primi cinque classificati, i quali avranno l’onore di esporre per due anni la loro opera nella casa-museo di Pertini. L’Assessore Paolo Apicella rappresenterà il Comune di Savona.  Singolare e significativa la presenza in Giuria della giovanissima Denise Canepa, cittadina di Stella ed allieva dell’Accademia di Belle Arti di Genova. Il defunto Presidente amava i giovani e si è voluto anche in questo modo onorarne la memoria.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: