Economia

Contributi della Camera di Commercio alle PMI che si aggregano

Sportelli aperti, alla Camera di Commercio di Savona, da giovedì 15 marzo (e sino al 30 aprile) per ricevere le domande di contributo collegate al progetto “Reti di Impresa”. Il bando camerale è finalizzato a sostenere i processi di integrazione tra aziende, per recuperare competitività e superare la frammentazione del sistema economico savonese, costituito per il 99,8% da imprese con meno di 50 addetti. Senza rinunciare alla propria autonomia societaria, è possibile – utilizzando lo strumento del “contratto di rete” – unire le forze per esplorare nuove opportunità di business. In questo modo è più facile recuperare efficienza organizzativa e reagire alla crisi.

Il bando camerale incentiva le imprese a fare un pezzo di strada insieme, sostenendole nella fase di start up con l’erogazione di contributi per abbattere i costi relativi a consulenze professionali per la redazione del programma di rete o a spese notarili sostenute per la stipula del contratto di rete. I contributi sono compresi tra i 4 mila e gli 8 mila euro in funzione del numero delle imprese che partecipano alla “rete”.
Le aggregazioni possibili sono di tre tipi: la rete “a sciame”, un po’ casuale, che richiede un adattamento reciproco delle aziende partecipanti; la rete baricentrica, con un’impresa dominante, che fa da ape regina con tutte le altre che ruotano intorno; la rete modello “comunitario”, dove c’è elevata consapevolezza degli obiettivi e del funzionamento del network. E’ in quest’ultima che funziona meglio il gioco di squadra, ma a livello locale non sono da trascurare i vantaggio offerti da reti baricentriche, soprattutto in relazione ai rilevanti investimenti programmati sul territorio.
Piattaforma portuale Maersk, ammodernamento della centrale Tirreno Power, ambientalizzazione dei parchi carbone della Valle Bormida, rappresentano opportunità vitali di lavoro per le piccole e medie imprese locali. La condizione necessaria è di saper entrare in sinergia e collaborare con i soggetti promotori degli interventi e con le grandi aziende destinatarie degli appalti. Saper fare rete, in questi casi, è fondamentale, così come sono importanti le iniziative che le istituzioni locali hanno in corso per assicurare che la ricaduta degli investimenti sia massima per l’attività delle imprese savonesi e liguri.

Per informazioni: sul bando: www.sv.camcom.gov.it o tel. 019.8314222.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: