Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Destinazione Rwanda

L'Associazione Giovani Alassio restituisce la visita nelle piantagioni rwandesi del caffè.

L’Associazione Giovani Alassio restituisce la visita nelle piantagioni rwandesi del caffè. Prosegue la partnership con la Torrefazione Pasqualini nel segno dello scambio culturale avviato dall’alassina Barbara Testa con il patrocinio del Comune di Alassio e del Comune di Cisano

Si parte! Dopo il primo step a dicembre ad Alassio, con l’avvio ufficiale dello scambio culturale tra i ragazzi di Aga (Associazione Giovani Alassio) e i ragazzi della cooperativa rwandese Inshuti za Kawa, il primo maggio prenderà via il viaggio della delegazione alassina alla volta del Rwanda. Ad Alassio erano arrivati Joel Arusha, presidente della cooperativa di giovani coltivatori di caffè, e la signora Juliette Uwineza, consigliere della cooperativa. Domenica partiranno alla volta del paese africano Giacomo Aicardi, presidente di Aga, e Francesco Crema, tesoriere della stessa. Ad accompagnarli l’alassina Barbara Testa, da sempre impegnata nel volontariato e in azioni concrete a sostegno della popolazione rwandese. Il viaggio prevede incontri istituzionali e con i ragazzi della cooperativa, direttamente nelle piantagioni. Sarà l’occasione per il primo contatto vero e proprio con i giovani italiani e rwandesi in una full immersion che si preannuncia ricca di emozioni. Per l’occasione è stata aperta una pagina facebook chiamata “Destinazione Rwanda” dove verranno pubblicati video, dirette e foto della delegazione alassina. Lo scambio culturale ha il patrocinio del Comune di Alassio e del Comune di Cisano sul Neva. Partner dell’iniziativa è la Torrefazione Pasqualini, divenuta a dicembre membro onorario della cooperativa rwandese.  “Un’iniziativa che sono felice di sostenuto – il commento di Patrizia Mordente, Assessore all’Associazionismo e al Volontariato del Comune di Alassio – che coinvolge l’Aga, una giovane e molto attiva associazione alassina e che sono certa sarà foriera di nuove opportunità trasversali. So che grazie al costante impegno di tutti e di Barbara Testa in primis, si sta già lavorando per proseguire in questo scambio con l’arrivo di ragazzi dal Rwanda e il ritorno nel paese africano di giovani del ponente”.  ​

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: