Cultura e Musica

Domani al Priamar il convegno “La cultura quanto vale? Il nostro patrimonio artistico e i nostri Papi”

convegno priamar savonaDomani alle ore 9 presso il Palazzo della Sibilla nella Fortezza del Priamàr, si terrà il convegno dal titolo “La cultura quanto vale? Il nostro patrimonio artistico e i nostri Papi”. L’evento è organizzato a cura del Comitato Dante Alighieri di Savona e vedrà la presenza del prof. Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri, e il Prof. Fabio Donato, ordinario di economia della aziende culturali all’Università di Ferrara. Alle 17 dello stesso giorno presso la Cappella Sistina l’intensa giornata dedicata alla cultura si concluderà con la presentazione del volume “Sisto IV e Giulio II Papi Savonesi” scritto dal Prof. Carlo Varaldo, docente di archeologia medievale e Presidente coordinatore del Corso di Laurea in “Conservazione dei Beni Culturali” all’Università di Genova.
“La cultura non ha assolutamente attinenza con il sistema produttivo; l’operatore culturale è solo un missionario che segue la sua vocazione in un sistema economico ostile e ingrato”: sono le inqualificabili idee che hanno molti italiani; purtroppo le hanno anche molti di coloro che svolgono il proprio lavoro in campo culturale, magari con incarichi dirigenziali. Invece, nel nostro Paese sarebbe giusto investire nella manutenzione dei nostri beni ambientali, nel nostro capitale storico-artistico, architettonico, e non solo: bisognerebbe investire in capitale umano, addestrando persone che diventino operatori qualificati, in grado di conoscere e far conoscere i nostri beni culturali.
Alessandro Masi, critico e storico dell’arte, docente di storia dell’arte e gestione e management di eventi artistici e culturali, Segretario Generale della Società Dante Alighieri, ricca di ben 80 sedi in Italia e 400 all’estero, si è posto molte domande su tali argomenti che ha raccolto in vari testi il cui intento è convincere che una gestione integrata dei beni e istituti culturali (musei, archivi, parchi archeologici e altri istituti e luoghi di cultura), grazie all’utilizzo di strumenti di marketing ed una seria politica di management, possa mettere d’accordo economia e cultura. Del suo stesso parere è il prof. Fabio Donato, docente di economia e management culturale all’Università di Ferrara, responsabile della scuola di dottorato in scienze umanistiche e sociali, componente del comitato “Economia e Cultura” del Ministero dei beni e attività culturali. Al suo attivo una cinquantina di pubblicazioni su temi di economia delle pubbliche amministrazioni e delle istituzioni culturali.
Questi i due illustri relatori del Convegno “La cultura quanto vale?” organizzato dal Comitato di Savona della Società Dante Alighieri, con il patrocinio del Comune e il sostegno della Fondazione De Mari, che avrà luogo giovedì 11 dicembre dalle ore 9 nel Palazzo della Sibilla sulla Fortezza del Priamàr di Savona. Il Convegno poi si addentra anche nello specifico del patrimonio artistico e delle potenzialità, sotto il profilo culturale, della nostra Savona.
Proprio nell’ambito della valorizzazione del nostro patrimonio culturale ed artistico, nel pomeriggio dello stesso giorno, alle ore 17, verrà presentato, nella Cappella Sistina, il libro “Sisto IV e Giulio II, Papi Savonesi”, con la presentazione del Prof. Carlo Varaldo, docente di archeologia medievale e coordinatore del corso di laurea in “Conservazione dei beni culturali” all’Università di Genova, un libro ricco di splendide immagini, curato nella impaginazione dall’architetto Gianni Venturino. La pubblicazione ripercorre a fondo la figura di questi straordinari pontefici collocandoli nel periodo storico in cui vissero, guardando alle opere magnifiche che realizzarono sotto il loro pontificato: la Biblioteca Vaticana, la Cappella Sistina, l’istituzione della Guardia Svizzera, avvalendosi di autentici geni quali Michelangelo, Bramante, Raffaello, Melozzo, Giuliano da Sangallo, Perugino, Botticelli. Il libro sarà nuovamente presentato, sotto il profilo dei rapporti significativi che ebbero altri Pontefici con la nostra città, il giorno 20 dicembre alle ore 18, sempre nella Cappella Sistina, dal Cardinal Domenico Calcagno. La realizzazione del Convegno e la presentazione del libro sui nostri Papi, cui il Comitato Dante Alighieri di Savona ha lavorato con impegno, non deve certo restare un traguardo, ma essere un punto di partenza: gli investimenti in beni culturali, cui del resto la nostra città ha sempre guardato, significano creare opportunità per il turismo e per il futuro dell’economia di Savona che, anche a detta del Cardinal Calcagno, può legittimamente fregiarsi dell’appellativo di “Città dei papi”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: