lunedì, Gennaio 20, 2020
Home > Attualità > Duomo, serata di musica e fede per Emilio Traverso

Duomo, serata di musica e fede per Emilio Traverso

Domenica 23 aprile alle 21 nella Cattedrale dell’Assunta si terrà Vespri Musicali – “La Risurrezione” concerto in memoria di Emilio Traverso, nel decennale della scomparsa con Ludger Lohmann, organista al “Mascioni 1935” e la Cappella Musicale “Della Rovere” diretta da Paolo Venturino. Saranno eseguiti brani di Bach, Schroeder, Reger e dello stesso Emilio Traverso in particolare tratti dalla Messa degli Apostoli. Legato a Traverso da una grande amicizia Ludger Lohmann è uno delle più alte autorità nel campo della musica d’organo. Formatosi con A. Heiller e M. C. Alain, ha vinto alcuni tra i più importanti concorsi organistici europei. Esperto in interpretazione della musica antica (dottorato in musicologia) da decenni è insegnante a Colonia e Stoccarda, dove per 25 anni è stato organista della cattedrale. La sua prestigiosa attività di insegnante e concertista è diffusa e famosa in tutto il mondo. La Cappella Musicale “Della Rovere”, fondata dalla famiglia dei Papi savonesi nel 1528, sulla scia della tradizione musicale cittadina già rinomata nel basso Medioevo, cura la liturgia della cattedrale, e costituisce il fulcro delle attività dell’Istituto diocesano di Musica sacra, del quale è stato importante collaboratore e innovatore, tra il 1978 e il 1986, il maestro Emilio Traverso, scomparso prematuramente il 21 aprile 2007. Insegnante e promotore di iniziative culturali, concertistiche, e del recupero e restauro di molti organi liguri, Traverso ha lasciato nella diocesi savonese un’eredità determinante, caratterizzata dalla preparazione professionale precisa e fortemente aggiornata in campo europeo, e aperta alla comunicazione interconfessionale nella costruzione di un’identità cristiana unitaria. La diocesi savonese ricorda il contributo di cultura e fede realizzato di Traverso con questi brani sacri sul tema della Pasqua, nella continuità di iniziative e di formazione curate dall’Istituto per il servizio della liturgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *