Altri SportSport

E’ “ALBENGA BIKE” l’eccellenza ingauna su due ruote

Costituita nel 2017, dal Presidente Roberta BRUZZONE, nativa di Albenga, L’Associazione Sportiva Dilettantistica Albenga Bike, associazione iscritta alla Federazione Ciclistica Italiana e riconosciuta dal CONI.

La decisione di fondare un nuovo gruppo per gli amanti della bicicletta nasce dal desiderio di dare “un’impronta personale” al movimento locale del ciclismo amatoriale, che unisse alla grande passione per questo sport un forte spirito di appartenenza legata anche al territorio ed una voglia di aggregazione, di stare insieme per divertirsi, prima ancora che per gareggiare.

Il legame con il territorio, e con la città di Albenga, ha subito invogliato numerosi appassionati ingauni ad entrare in questa grande famiglia, che oggi vanta oltre un centinaio di iscritti.

Infatti Albenga, cittadina storica con un borgo medioevale tra i più belli d’Italia, non aveva una squadra di ciclismo amatoriale che la rappresentasse, e l’associazione ha avuto il merito di portare in giro per l’Italia ed anche all’estero, nelle varie competizioni cui si è partecipato in questi anni, il nome e le bellezze della nostra bellissima città.

Proprio per l’impegno dimostrato nel diffondere Albenga in Italia e nel mondo, e per i valori sportivi ed umani e la serietà propugnati dall’associazione, il Comune ci ha concesso la possibilità di avere sulla divisa lo stemma del comune di Albenga.            A tal proposito il Sindaco Dr. Riccardo Tomatis spiega: “l’Asd Albenga Bike, rappresenta una delle realtà più vive e dinamiche dello sport Albenganese, sodalizio di recente creazione è cresciuto velocemente coinvolgendo sempre più iscritti. Lo spirito che unisce i soci di questa realtà è prima di tutto la condivisione di momenti di sport praticato nel nostro territorio, ricco di elementi paesaggistici unici, che attraverso il ciclismo vengono valorizzati. Lo sport all’aria aperta nel nostro comprensorio deve essere un mezzo di richiamo turistico”

I valori sportivi ed umani dell’associazione, ed il forte legame col proprio territorio, hanno emozionato anche ciclisti di altre regioni, soprattutto piemontesi, che hanno deciso di iscriversi alla nostra associazione trovando in essa, comunque, una loro “squadra di casa”, complice il nostro bellissimo territorio che rende possibile passare dal mare, alla collina ed alla montagna in pochissimi chilometri di ascesa.

Punto di forza della nostra squadra sono oggi tutti coloro che ne fanno parte, ragazzi e ragazze dai diciotto agli ottant’anni, alcuni più corridori, altri più amatori…,tutti accomunati dalla voglia di stare insieme e di fare sport..

Abbiamo atleti che vantano titoli regionali ed anche nazionali, a squadra e individuali, ma non sono solo i titoli che cerchiamo, quelli sono un di più; quello in cui crediamo è l’educazione e la disciplina sulla strada, e fuori, l’amore per il nostro territorio e per la natura, il rispetto per il faticare che è sinonimo stesso di pedalare, la voglia di stare insieme, in gruppo sulla strada come fuori ed al di là dei pedali, per cui organizziamo serate anche con le nostre famiglie per rafforzare i legami di amicizia che ci legano.

Bellissime sono anche le “serate meccaniche”, dove i più esperti e professionali insegnano agli altri quanto è necessario per allenarsi bene, ma anche per affrontare i contrattempi che ogni ciclista amatoriale incontra sulla strada, forature, guasti ed altro, ovviamente sempre con cena annessa perché solidarietà, altro valore fondamentale tra i ciclisti, e convivialità ed amicizia siano sempre in primo piano…

I giri di gruppo sono l’esempio di tutto questo, della voglia di stare insieme ed aiutarsi reciprocamente a migliorare.

TRAGUARDI e RISULTATI RAGGIUNTI

Su strada, a livello nazionale, abbiamo partecipato, a livello di squadra ed individualmente, a moltissime granfondo: dalle Granfondo di Laigueglia, di Ceriale e di Loano, alla Maratona delle Dolomiti (138 km) toccando passi storici Campolongo, Pordoi, passo Gardena, Giau e Falzarego.

Siamo stati allo Stelvio, alla Vinadio/Vinadio (165 km) scalando i colli Lombarda, Bonette, Maddalena, al Colle dell’Agnello; alla Fauniera; abbiamo percorso il Mortirolo e il Gavia; il Colle delle Finestre e molto altro ancora, senza contare le innumerevoli randonnee fatte in squadra.

A livello internazionale abbiamo partecipato a l’OETZALER in Austria (238 km), partendo dal Tirolo, poi in Alto Adige per infine rientrare in Tirolo, passando da cime straordinarie come Passo Kutai, il Brennero, il Passo Giovo e il Rombo, con pendenze al 18%.

Abbiamo partecipato al GIRO DELLE FIANDRE (170 km), scalando mitici muri, Grammont, Kwaremont, Paterberg, Koppenberg,…

ALBENGA BIKE È ANCHE MTB.

La maggior parte degli iscritti all’associazione è amante anche dell’enduro, e così si sfreccia giù per i sentieri del nostro meraviglioso territorio, anche in notturna, mentre alcuni di noi si dedicano all’attività di trail building, necessaria per mantenere i nostri sentieri puliti e sicuri ed in definitiva per salvaguardare le nostre bellezze naturali.

Il percorso Monesi/Limone Piemonte è il nostro classico, ma a livello agonistico si era progettato di disputare qualche gara del circuito dei monti savonesi e le due tappe liguri della super enduro; la situazione sanitaria attuale ci ha costretto a rinviare tutto all’anno prossimo.

La squadra sarà invece presente a Finale Ligure per il Trofeo delle Nazioni.

Socio dirigente del settore MTB è Loris PARODI, che è anche guida abilitata; titolare della neo attività di Via Patrioti in Albenga “Gallinara Freeride”, Noleggio mtb a pedalata assistita / tour con guide certificate / officina cicli e mtb.

A proposito di “ruote grasse” riceviamo elogi anche dal Presidente dell’UCLA 1991, Alessandro Saccu, a guida della storica società dedita all’insegnamento della mtb tra i giovani, il quale si complimenta con la squadra ingauna: “Finalmente una società seria e preparata, abbiamo con loro instaurato un fattivo accordo di collaborazione reciproca tra i due sodalizi, noi ci dedichiamo alla preparazione e crescita dei giovani ciclisti e Albenga Bike cura un bacino importante di amatori, parecchie sono e saranno le occasioni di confronto e aiuto tra di noi. La Presidente Bruzzone ha costruito un’ammirevole disciplina e organizzazione su strada, distribuendo consigli non così scontati ed educando gli atleti che iniziano il ciclismo anche ad una età più avanzata, complimenti quindi a loro ed a Roberta, che ha saputo seminare con pazienza, passione ed esperienza le basi per ottenere i grandi risultati che stiamo vedendo”

Nella FOTO DI GRUPPO DA SINISTRA

Tolardo B., Stellardo F., Defendini A., Parodi L., Campisi M., Laurito G., Formica F., Valle A., Sciandra M., Furlano F., Miceli L., Lavagna M., La Placa G., Ciocca S., Tomatis R., Bozzano D., Bruzzone R., Vaghini S., Isoleri M., Giallombardo R., Nucera M., Garello M., Bertazzo L., Maurizio C., Miceli C., Garello P., De Negri M., Villata M., Bani R., Iannotta A., Greppi D., Nasi F., Pizzo G., Preverdelli S., Forrisi I., Passino B., Scarsi F., Passino G., Di Giuseppe M., Andreade C., Garrione C.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: