E’ regolarmente in funzione l’impianto di depurazione primaria del Comune di Alassio.

Stamani si sono svolte le consuete operazioni di svuotamento e sostituzione delle sacche che raccolgono i residui degli scarichi fognario fino ad un diametro di un millimetro. “E’ un impianto all’avanguardia – spiegano dall’amministrazione – in grado di filtrare le acque da ogni residuo di dimensione superiore al millimetro. Per intenderci più piccolo di un chicco di mais o di una lenticchia. Attivo dallo scorso anno l’impianto interrato e sigillato nella zona di Sant’Anna ha da subito avuto ricadute benefiche sulla qualità delle acque del bacino di Alassio. Non essendo infatti una zona a traino industriale, privo quindi di scarichi altamente impattanti, l’impianto primario costituisce già da solo un ottimo strumento per il controllo delle immissioni in mare. Basti vedere i quantitativi di rifiuti che quotidianamente i filtri dell’impianto riversano nelle apposite sacche”. Stamani, appunto l’operazione di apertura della stanza di raccolta e il conseguente sollevamento e svuotamento delle sacche preposte alla raccolta dei residui, cui fanno riferimento le immagini allegate.  In questi giorni, complice le condizioni climatiche e l’assenza di correnti, si stanno verificando alcuni disagi, temporanei, rispetto alla qualità dell’acqua, in alcune zone della Baia,  certo non dovuti agli sversamenti dell’impianto fognario alassino.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: