Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀECONOMIAREGIONE

Economia del Mare, infrastrutture, logistica ed attività

L’economia marittima è fondamentale per realtà come Genova, oggetto di numerosi commerci; molto importanti sono anche i diversi settori di questa materia tra cui le infrastrutture, la logistica, le attività portuali e lo sviluppo del territorio senza dimenticare gli scenari e le nuove sfide per gli operatori di fronte ai mutati equilibri geopolitici mondiali.

“Dò a tutti il benvenuto su questa nave che è un orgoglio italiano”, dichiara il comandante di Costa Firenze, “ed è stata realizzata a Genova. Auguro a tutti buon lavoro dicendo che questi sono temi importanti”.

Parole simili dal Sindaco di Genova Marco Bucci :”Sono contento di essere qui dicendo che la storia della nostra città è legata al mare; avere un porto è importante per le merci, le persone e la cultura visto che ora abbiamo in arrivo dati e cavi. C’è bisogno di infrastrutture marittime, terrestri e digitali e Genova è legata ai porti del nord Europa come Rotterdam; è importante ricevere aiuti dallo Stato senza dimenticare le nuova banchine, la Diga ed il Terzo Valico che permetteranno di portare le merci a nord e di collegarsi all’asse Reno-Alpi. Il cavo che arriverà qui ci permetterà di essere vicini all’Africa anche perchè l’Italia ha una posizione geografica strategica; Genova e Trieste sono punti chiave per lo sviluppo del nord-ovest e del nord-est e con le infrastrutture si costruisce il futuro”.

“Il Modello Genova così come la realtà ligure sono molto importanti per la crescita e tutto ciò ha portato alla realizzazione del Ponte San Giorgio”, prosegue il Presidente Giovanni Toti, “e la nostra regione ha dato a tutti una lezione importante. La collaborazione tra istituzioni, associazioni e realtà economiche del territorio è fondamentale; investire su porti, banchine e stazioni crocieristiche è necessario per essere competitivi. I porti di Savona, Vado Ligure e La Spezia sono fondamentali per il settore e la crescita del territorio e gli investimenti devono avere come obiettivo la crescita del Pil”.

“E’fondamentale guardare al futuro in tutti i settori”, prosegue Umberto Risso, Presidente di Confindustria Genova, “e la Diga è una struttura epocale poichè ridisegna il porto. Tutto ciò farà crescere le attività legate ai container, le riparazioni navali ed i traffici connessi alle crociere; l’opera deve compattare l’area dell’Italia del nord ma non deve essere strumentalizzata. Andare oltre è presente da sempre nella natura umana e noi lavoriamo su questa linea”.

“Per noi la sostenibilità è molto importante e sempre più persone desiderano fare vacanze sostenibili”, conclude Beniamino Maltese, Executive Vice President e CFO Costa Crociere.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: