Attualità

Finale Ligure, la Commissione Europea incontra le tenniste Carola e Vittoria

Si è tenuta, alla presenza del vicesindaco Andrea Guzzi, dell’assessore Claudio Casanova e del rappresentante italiano della Commissione Europea di Bruxelles, la consegna di due targhe commemorative a Carola Pessina e Vittoria Oliveri, le due ragazze finalesi che durante il lockdown hanno giocato a tennis sui tetti di Finale Ligure.

“Questo è un giorno particolare ed il riconoscimento in questione è giusto dopo le parole della presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen”, dichiara Antonio Parenti, rappresentante italiano della Commissione Europea di Bruxelles, “poichè queste ragazze rappresentano la resilienza di cui abbiamo bisogno. Carola e Vittoria sono un esempio per tutti noi e questo evento conferma i valori europei e l’impegno dell’Unione Europea verso i giovani; il piano comunitario per rilanciare l’economia si chiama “Next Generation” e queste due ragazze rappresentano la next generation di cui vi è bisogno. Stiamo lavorando per dare ai giovani europei un mondo più verde, digitale, resiliente e coesivo; questo è per lo sport un momento difficile ma siamo qui per ristabilire l’importanza delle attività sportive che bisognerebbe continuare. La situazione attuale è dura per tutti ma non commento le decisioni statali; l’Europa cerca coesione tra i diversi paesi con l’attuazione di norme coerenti adeguandoci alle richieste dei singoli governi”.

“L’evento significa molto e questo riconoscimento dà lustro alla nostra città; siamo tutti orgogliosi di queste due ragazze che in questo momento fanno ben sperare. Le strutture sportive finalesi sono adeguate e le associazioni attente; la situazione è in continua evoluzione e le diverse realtà cittadine, in  collaborazione con il comune, sapranno gestire gli eventi al meglio. Ci adegueremo ad eventuali nuovi decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri avendo già dimostrato di saperlo fare”, conclude il vicesindaco della città Andrea Guzzi.

 

 Un’immagine che mi è rimasta impressa nella mente in questi ultimi sei difficili mesi. Un’immagine che ci fa vedere il mondo attraverso gli occhi dei nostri figli. È l’immagine di Carola e Vittoria, le due ragazze che giocano a tennis sui tetti di due palazzi diversi in Liguria. Non è solo il coraggio e il talento delle ragazze che colpisce. È la lezione che c’è dietro, che ci dice di non consentire agli ostacoli di averla vinta, di non restare attaccati alle convenzioni, di cogliere l’opportunità del momento. Questo è ciò che Carola, Vittoria e tutti i giovani europei ci insegnano sulla vita, giorno dopo giorno. Questo è il messaggio della prossima generazione di europei. Questa è NextGenerationEU”; sono queste le parole con cui la Presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen citava Carola Pessina e Vittoria Oliveri, le due ragazze che durante il periodo del lockdown si tenevano in allenamento giocando a tennis sui tetti di Finale, come esempio di coraggio, talento e determinazione.

L’immagine ha fatto il giro del mondo, divenendo simbolica. In seguito, è stato anche girato uno spot pubblicitario col campione elvetico Roger Federer, vincitore di venti grandi slam.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: