Sport

Frontball, Giovanni Ranoisio campione d’Italia

Giovanni Ranoisio da Dolcedo ricomincia da dove aveva terminato. Il potente giocatore ligure si conferma dominatore negli sport sferistici conquistando per la seconda volta consecutiva il titolo italiano di Frontball in quel di Nizza Monferrato, domenica 4 febbraio. Il Frontball è una disciplina sferistica affine all’One Wall Big Blue. Cambiano leggermente le dimensioni del campo, si deve colpire il muro entro uno spazio delimitato e, soprattutto, la palla pesa molto di più.

Si può far punto anche sulla battuta altrui e le partite sono ai dieci punti. Veloci e mozzafiato. Sì, però la palla fa veramente male, come nella specialità a “mano nuda” dei baschi. Ovviamente si utilizzano speciali protezioni, da particolari cerotti sulle mani ad un guanto appositamente studiato per la performance. In ogni caso Giovanni Ranoisio ha mani splendide, pesanti e determinate e possiede una non comune resistenza al dolore. I suoi avversari non erano certo molti, ma bisogna dire che si tratta di una specialità per “uomini duri”. E così l’opposizione vera è arrivata soprattutto dai padroni di casa dello Sporting Monferrato. Girone all’italiana, divisione dei giocatori in serie A e B e vittoria definitiva di Ranoisio su Mehdi Jadiri per 2 a 0 con parziali di 11 a 1 e 11 a 5. Troppo forte Giovanni per un Mehdi coraggioso, volenteroso, ma ancora un po’ acerbo. Nella serie B gioco tutto interno allo Sporting Monferrato con la vittoria di Federico Corsi su Berkim Jodici. C’è stata anche la under 16 con vittoria di Simone Corsi, altro monferrino, su Paolo Bellero, pure lui piemontese. Il futuro della specialità viene coltivato, però Ranoisio è comunque molto giovane. Riuscirà a ripetere lo splendido 2011 con i tanti successi in campo sferistico, sia contro il muro che in campo aperto ? E soprattutto, riuscirà ad approdare effettivamente al Pro Tour che quest’anno fa tappa in Messico ? Lo sport italiano di nicchia, ma in via di espansione, necessita di sostegni economici virtuosi: sarà sempre una vittoria se Giovanni Ranoisio rappresenterà l’Italia in Messico tanto quanto ha fatto l’anno scorso ad Anglet nei Paesi Baschi francesi. A presto con la sferistica mondiale.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: