Please assign a menu to the primary menu location under menu

CULTURA

“Giornata della Pace”

Sono più di centocinquanta, da diverse parti d’Italia, le persone che si sono prenotate per partecipare alla Giornata nazionale della pace, che si svolgerà il 31 dicembre, nella Cattedrale di Savona. Considerando che a queste vanno aggiunte le persone che fanno parte dello staff organizzativo, i sei vescovi previsti e i sacerdoti della diocesi, il tetto dei duecento posti è vicino ad essere raggiunto. 

La “55° Giornata nazionale della pace”, promossa e coordinata dalla diocesi di Savona-Noli, dalla Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, dall’Azione cattolica italiana, dalla Caritas italiana, e da Pax Christi Italia, si svolgerà interamente dentro la Cattedrale ed inizierà alle ore 19,30 con una veglia ispirata al messaggio di Papa Francesco per la 55° Giornata mondiale per la pace, che ha come tema “Educazione, lavoro, dialogo tra le generazioni: strumenti per edificare una pace duratura”. A commentare il testo saranno don Luigi Ciotti, fondatore del “Gruppo Abele” e di “Libera”, Renata Barberis, operatrice della Comunità di San Benedetto al porto di Genova, e Susanna Bernoldi, attivista e dirigente dell’Aifo (Associazione amici di Raoul Foullereau). La veglia sarà visibile in diretta sul sito Facebook de “Il Letimbro”.

Terminata la veglia, intorno alle ore 20,50, inizierà la celebrazione della Messa, che vedrà concelebrare, insieme al vescovo di Savona-Noli monsignor Calogero Marino, monsignor Luigi Bettazzi vescovo emerito di Ivrea (98 anni, protagonista di tutte le Marce della pace svoltesi finora), monsignor Giovanni Ricchiuti, presidente di Pax Christi, monsignor Luigi Renna, presidente della commissione episcopale per i Problemi sociali e lavoro, giustizia e pace, e l’arcivescovo di Genova monsignor Marco Tasca. La celebrazione sarà trasmessa in diretta da Tv2000. E’ prevista, alla fine della Messa, una raccolta fondi per il progetto diocesano “La Scuola che sogniAMO”, ideato dalla Caritas diocesana, dall’Ufficio missioni e migrazioni e dall’Ufficio scolastico per aiutare l’integrazione dei giovani di origine straniera nel tessuto sociale e della scuola.

A tutti i partecipanti sarà donato uno zainetto con il logo della Giornata, un libretto con testi utili, la rivista “Mosaico di pace”, il depliant del progetto da sostenere e una sorpresa tipicamente savonese.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: