Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀECONOMIAITALIA

Giovani e opportunità di lavoro, pronto il calendario della seconda Giornata Goethe

Progetto Goethe: un'apertura sul lavoro nel settore turistico

Dopo il successo della prima giornata, che ha visto collegati su piattaforma digitale oltre 1.300 studenti provenienti da tutta Italia, torna l’appuntamento con “Goethe – Giornate di Orientamento & Empowerment Tourism Hospitality Evolution”.

Il 13 gennaio si terrà infatti il secondo incontro del percorso di orientamento rivolto agli studenti delle ultime classi degli istituti alberghieri, degli istituti turistici e dei licei linguistici. Grazie al Progetto Goethe, i diplomandi che frequentano gli istituti scolastici aderenti all’iniziativa hanno già potuto avere una prima, approfondita, visione d’insieme sul mondo del lavoro e sull’offerta formativa che caratterizzano il settore turistico. Uno strumento fondamentale, per chi conclude il percorso scolastico, utile a effettuare una scelta ponderata sulle decisioni da prendere per il futuro.

Venerdì si tornerà nell’aula virtuale. Insieme ai ragazzi e ai loro docenti ci saranno, ancora una volta, gli esponenti delle più importanti aziende del settore, sia italiane che internazionali. E ci saranno i responsabili delle Università, delle Academy e dell’Alta formazione professionale. L’obiettivo che FormazioneTurismo.com e LavoroTurismo.it si sono prefissati nell’organizzare l’evento è quello di far conoscere ai più giovani le propose formative più innovative, le nuove carriere, le professioni più richieste e le competenze emergenti.

Per l’appuntamento intermedio di Goethe, ci saranno come relatori Costa Crociere ed Aurore Development per quel che riguarda il segmento dedicato alle opportunità professionali, e Iulm, Its Machina Lonati e Revenue Academy per quanto concerne il comparto della formazione.

L’evento, come di consueto, si svolgerà in contemporanea i tutti i 25 istituti scolastici coinvolti, raggiungendo un pubblico dislocato in ben 14 regioni. Ovvero Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige e Veneto.

Più che positivi i riscontri finora ottenuti, sia da parte di aziende ed enti che hanno partecipato, sia da parte dei ragazzi.

Questi ultimi hanno seguito con interesse gli incontri online, interagendo con i relatori all’interno dell’apposito spezio riservato alle domande e alle risposte. Grande partecipazione degli studenti anche allo spazio dedicato al gaming, con quiz dedicati agli argomenti affrontati nel corso della mattinata.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: