martedì, Agosto 20, 2019
Home > Musica > Giovedì alle18.30 l’inaugurazione di “Altare Glass Fest”

Giovedì alle18.30 l’inaugurazione di “Altare Glass Fest”

Estate all’insegna del grande artigianato artistico con Altare Glass Fest, da giovedì al 18 agosto, che ospita di settimana in settimana, maestri vetrai italiani, francesi e provenienti dalla città argentina di San Carlos Centro, Capitale Nazionale del Cristallo Artigianale e principale luogo di produzione del cristallo del Sud America. Giovedì alle ore 18,30, inaugurazione. Sarà possibile visitare gratuitamente il museo, assistere alla dimostrazione dei maestri vetrai altaresi e gustare il rinfresco gentilmente offerto dai Commercianti e dalla ProLoco Altare.

A seguire, concerto del duo Alessia Privitera-flauto e Gianpaolo Minuti-pianoforte AGF intende dare nuovo spazio alla lavorazione del vetro soffiato, realtà millenaria che ha reso l’Italia famosa nel mondo. La lavorazione del vetro, che è stata per centinaia di anni il punto di riferimento per lo sviluppo economico, industriale e artistico dei territori e dei distretti cresciuti intorno ai grandi centri vetrari come Altare, nell’odierna crisi globale attraversa un momento di grave difficoltà. Altare, tutt’oggi centro vetrario tra i più importanti d’Italia e d’Europa, chiamando a lavorare fianco a fianco, accanto ai maestri vetrai altaresi, maestri provenienti dalle più diverse tradizioni vetrarie d’Italia e del mondo, vuole offrire un momento di riflessione sullo stato dell’arte di queste tradizioni, tramandate di padre in figlio nel corso dei millenni, e sulla necessità di individuare gli strumenti per conservarle, svilupparle e rilanciarle nel prossimo futuro. La manifestazione vanta importanti collaborazioni con musei e realtà vetrarie di livello internazionale: collaboreranno a AGF il Museo del Vetro di Piegaro, il Museo del Vetro di Empoli, la Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano e la Cristaleria San Carlos di San Carlos Centro (Argentina). Scopo dell’evento è inoltre far conoscere il paese di Altare, che si aprirà al pubblico con le sue eccellenze enogastronomiche e culturali, e la sua lunga tradizione vetraria artigianale. Dalle 17 alle 22,30 sarà possibile osservare i maestri vetrai al lavoro nella fornace di Villa Rosa, visitare gratuitamente il Museo e la bellissima villa liberty in cui è conservato, partecipare a visite guidate, laboratori didattici o corsi per la lavorazione del vetro nelle diverse tecniche. Il tutto accompagnato da numerosi eventi collaterali, con la collaborazione delle Associazioni e dei Commercianti di Altare. Il programma completo è consultabile all’indirizzo www.museodelvetro.org, o visitando le pagine Facebook e Twitter del MAV. Altare, piccolo centro dell’entroterra ligure, lega la sua storia millenaria alla lavorazione del vetro. Sin dal Medioevo la produzione vetraria ha caratterizzato la vita economica e sociale del paese, rendendolo famoso nel mondo per la realizzazione di vetri d’uso, da farmacia e di oggetti artistici. La lavorazione “à la façon d’Altare”, grazie anche alla tendenza migratoria dei vetrai altaresi, si è diffusa in tutta Europa, dando fama e prestigio al paese. Ancora oggi, infatti, il comparto del vetro costituisce una delle più importanti risorse produttive ed economiche dell’intera Val Bormida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *