Musica

Grande successo per la mostra fotografica “La Belle Epoque” allestita a San Nazario

Grande successo per la mostra “La Belle Epoque”, la nascita del turismo a Varazze, un’interessante e coinvolgente esposizione di foto d’epoca nel Rione di San Nazario, lungo la passeggiata di ponente e in Piazza De André, organizzata martedì sera dell’Associazione Culturale “Varagine.it” (Archivio Storico Fotografico su Varazze e la sua Gente), in collaborazione con i Commercianti di San Nazario e l’Associazione Corteo Storico di S. Caterina da Siena.

Con una serie di nove espositori (realizzati con il contributo del Rotary Club Varazze Riviera del Beigua), sui quali sono state posizionate le fotografie di inizio secolo che, considerando anche quelle affisse sulle pareti degli stabilimenti balneari (Delfino, Eden, Pinuccia) e posizionate nelle vetrine degli esercizi commerciali, hanno raggiunto il ragguardevole quantitativo di duecento immagini, per raccontare lo sviluppo di una fiorente attività turistica, che negli anni ha trasformato Varazze in una perla del Mar Ligure. Un notevole sforzo organizzativo affrontato e portato avanti con costante determinazione da tutti i soggetti coinvolti nella gestione di un evento complesso e variamente articolato su una vasta area del territorio del rione di San Nazario, quello che si affaccia sull’Aurelia e passeggiata fronte mare.

Ai visitatori è stata consegnata un’interessante brochure, contenete oltre alla locandina dell’evento, alcune immagini del periodo storico preso in esame, l’introduzione alla mostra e brevi ma esaurienti cenni storici per consentire, a quanti interessati, che sono stati veramente tanti, di potersi meglio e più consapevolmente approcciare con il materiale esposto, i figuranti del Corteo Storico di S. Caterina da Siena in costume d’epoca e sempre in movimento, quando non impegnati a posare davanti alle numerose macchine fotografiche, le musiche dal vivo, gli stabilimenti balneari e vetrine degli esercizi commerciali aperti e addobbati a tema (quelli che hanno aderito al “Borgo in Festa”), le famose pagliette “poggiate” sulla testa dei tanti volontari scesi in campo a garantire accoglienza e sicurezza, e tante altre sparse un po’ ovunque insieme agli oggetti di arredo e d’uso, in quel periodo, posti nei più suggestivi angoli del lungo e suggestivo percorso storico fotografico che tanto ha affascinato ed entusiasmato, non solo i varazzini di una certa età, ma anche i più giovani e i tanti turisti che hanno avuto modo di conoscere e meglio apprezzare la Città e i suoi abitanti. Sosta d’obbligo per tutti è stata poi quella in Piazza De Andrè, dove sono stati allestiti un maxischermo per la videoproiezione musicale di immagini a tema, un angolo per i figuranti (quelli sempre in movimento …), un altro per i vecchi mestieri e un altro ancora per i musicisti, che non hanno smesso un attimo di suonare. La manifestazione è stata ripresa da Giuseppe Bruzzone e commentata da Piero Spotorno, che ha anche curato le interviste, per essere trasmessa su Televarazze.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: