Cultura e Musica

I solisti dell’Adelchis in concerto a Villa Cilea

Questa sera, a conclusione degli appuntamenti musicali organizzati dall’Assessorato alla Cultura della città di Varazze per il mese di agosto, i solisti dell’Adelchis terranno un concerto nella prestigiosa Villa Cilea, con inizio alle ore 21. L’Ensemble Adelchis è nato in occasione delle celebrazioni per il “Bicentenario Manzoniano”. Nel1982 il Comune di Milano allestì al Castello Sforzesco la Mostra “Adelchi, dai Longobardi ai Carolingi”, a cura dell’arch. Cate Calderini.

L’Assessore alla Cultura incaricò la Dr.ssa Giovanna Motta di trascrivere, dalla notazione originale, il “Compianto per Enrico, duca del Friuli”, composto dal vescovo Paolino di Aquileia nell’anno 799. Il brano fu registrato ed utilizzato come “tappeto sonoro” per la mostra che si tenne Milano e Pavia. Dall’Ensemble molto ridotto di questa prima esecuzione, col tempo si è pervenuti al gruppo attuale che, tra l’altro, ha in utilizzo una copia di viella gentilmente ceduta in uso dall’Istituto Internazionale di Liuteria del Legno di Cremona. Le copie di arpe, salterio e crotta, inoltre, sono state realizzate dal M° Liutaio M. Sangineto di Villasanta, uno dei più conosciuti liutai italiani, che ha esposto strumenti al Louvre/Parigi (1998), a Londra (Royal College Of Music, 1999), al Palazzo delle Fiandre a Bruges (1999), al Castello di Budapest (2000). Pur essendo relativamente recente, l’ensemble si è già esibito con successo dinnanzi a pubblici competenti quali l’Università di Pavia (per il 9° centenario di Lanfranco da Pavia), la Fondazione G. Cini di Venezia, l’Associazione Internazionale di Canto Gregoriano di Cremona, il Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto e molti altri. Con il nuovo millennio è stata affidata all’Ensemble (dal Dr. Vignato dell’Università di Venezia e dal Prof. Scolari dell’Istituto Internazionale di Liuteria del Legno di Cremona) l’unica copia esistente della Lyra d’Argento ideata e costruita da Leonardo da Vinci nel 1480. Nel dicembre 2002 lo strumento è stato esposto al Wuerttembergisches Landesmuseum di Stoccarda ed i solisti dell’Ensemble Adelchis hanno eseguito un concerto con musiche del tardo ’400 usando anche lo strumento di Leonardo. Di fatto, pur avendo un repertorio che comprende tutto il Medioevo, l’Ensemble Adelchis è specializzato nell’esecuzione (con copie di strumenti originali) di polifonia-monodia che appartiene al periodo a cavallo tra il primo e il secondo millennio, e della polifonia cortese del tardo ’400/primi ’500. L’Ensemble Adelchis è una formazione composita il cui organico può variare a seconda del repertorio eseguito. Formazione attuale in ordine alfabetico: Alessandro Colombo, Simone Erre, Gilberto Jimenez, Giovanna Motta, Cristina Palucci, Marcello Rosa, Stefano Torelli, Riccardo Trivellato, Simone Vignato.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: