Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

I vescovi liguri si rivolgono ai turisti

I Vescovi liguri si rivolgono ai turisti per invitare a riflettere sul
senso immediato e ulteriore del tempo delle vacanze, per coglierne una
dimensione che riguarda l’interiorità e la spiritualità, per indirizzare
il periodo del riposo ad una riscoperta della fede e dei valori
cristiani. Di seguito il testo della lettera:”Carissimi turisti e ospiti
delle nostre diocesi liguri, la nostra splendida regione ha la fortuna
di offrire bellezze naturali straordinarie per la presenza del mare e
della montagna: questi paesaggi si combinano formando un panorama che
mostra come anche la contemplazione della natura possa essere una
meravigliosa risorsa per raggiungere Dio. Trascorrere il tempo libero
nella bellezza della natura costituisce un’attività straordinariamente
importante non solo per il piacere e il gusto di disintossicarsi dai
tradizionali ritmi quotidiani, o di realizzare e valorizzare la
componente umana dello svago, ma anche perché consente di guardare in
faccia le persone che fanno parte della nostra vita con uno sguardo più
autentico, come solo nel tempo libero si può avere. Il tempo libero, lo
sport e il contatto con la natura possono valorizzare le relazioni umane
e lo stare insieme in famiglia, soprattutto quando in essa si vive
l’esperienza della fragilità e della disgregazione con il bisogno di un
periodo di calma per recuperare la dignità della relazione. Stare
insieme nel santuario della natura permette una piacevole comunione
delle persone tra loro e della ricerca della verità di Dio, proprio
attraverso la bellezza contemplativa che possiamo imparare ad associare
agli itinerari spirituali. Attraverso le vacanze saranno rigenerate le
relazioni se si sa condividere il bene del riposo evitando di chiuderlo
nell’egoistico abbandono della realtà, a favore di una ricerca vuota di
se stessi. Le vacanze sono un bene comune e, per questo motivo, dobbiamo
imparare ad essere solidali nel riconoscere l’importanza del riposo per
tutte le famiglie e aiutare coloro che non hanno la possibilità di
riposarsi, attraverso l’ospitalità e lo slancio gratuito della
condivisione per conoscersi e per capirsi. Significato autentico del
turismo è conoscere e capire l’ambiente in cui viviamo e chi ci sta
attorno, perché solo così potremo recuperare uno sguardo nuovo e pulito
sulla realtà spesso disatteso. Anche attraverso le ricchezze dell’arte,
specialmente quella sacra capillarmente diffusa in Liguria, è possibile
guardare senza paura alla storia e scoprire quanto la ricerca della
bellezza come espressione di fede e genuino umanesimo abbia conferito
qualità di vita buona all’umana esistenza. A tutti, turisti ed operatori
del settore, un sincero augurio affinché ciascuno possa, nella imminente
stagione estiva, recuperare preziosi momenti per guardare se stesso e
gli altri, riscoprire Cristo, via di salvezza, e sperimentare più vivo
il senso dello stare insieme alla famiglia.”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: