AttualitàPolitica

“Il 2020 che vorrei…” Intervista al sindaco di Osiglia Paola Scarzella

La fine di un anno porta con sè i bilanci delle esperienze che si sono fatte ed è così anche per gli amministratori pubblici che riassumono le opere già realizzate e quelle ancore da realizzare. I sindaci della provincia di Savona non fanno eccezione e per l’anno nuovo hanno alcuni desideri e progetti.

Oggi è il turno di Paola Scarzella, sindaco di Osiglia, eletta nella lista civica “Insieme per Osiglia” ed in carica dal 27 maggio 2019.

 

Situazione generale del comune dal punto di vista finanziario

La situazione non è delle migliori ed occorre reperire fondi. Ottimizziamo i servizi come acqua, luce e telefono risparmiando poichè ogni euro risparmiato viene usato per altro

 

Cosa vorrebbe dal Governo centrale per il Suo comune?

Più attenzione ai piccoli comuni perchè molti sindaci di realtà piccole sono “volontari” ed hanno le stesse responsabilità di quelli dei grandi comuni. Siamo sempre presenti sul territorio ed io sono a disposizione dei miei cittadini 24 ore su 24

 

Se si votasse oggi pensa che verrebbe rieletta?

Il passato serve per analizzare gli errori commessi e la nostra è una lista civica che ha in sè diversi colori politici; abbiamo come obiettivo quello di fare qualcosa per il paese anche se i problemi sono molti. Penso che la gente sia contenta di noi e la squadra cerca di fare qualcosa per la collettività ed il territorio ma occorre fare di più ed ognuno è un valore aggiunto

 

Tre promesse concrete per il 2020

Rendere più funzionante la rete Internet, avere maggiori strade asfaltate e la collaborazione con l’assessore regionale Stefano Mai, che ringrazio molto, in merito alla riserva turistica della pesca. Sono molto contenta di lavorare con l’assessore Mai perchè conosce i problemi di Osiglia ed è sempre un piacere incontrarlo

 

Un bilancio della Sua amministrazione

Sono già stata sindaco di Osiglia dal 2009 al 2014 con un progetto valido ma non era il momento adatto ed ora abbiamo un progetto ambizioso con l’università. Per fare turismo occorre valorizzare la cultura con gli indirizzi giusti

 

E’ soddisfatta del suo lavoro svolto fino ad ora come sindaco?

Sono contenta dell’appoggio della mia squadra che lavora ed ognuno si assume le sue responsabilità. Cosa è stato fatto quest’estate sarà ripetuto e spero che nei prossimi anni la pro-loco possa continuare ad essere attiva anche con il nostro aiuto. Tirreno Power ci ha aiutato molto ad avere visibilità e voglio ringraziare tutta la collettività per la sensibilità dimostrata verso Abou Kamadure, al quale abbiamo assegnato un alloggio temporaneo, e più di 70 persone hanno chiesto che rimanesse qui

 

Si ricandida allo scadere del mandato?

Mi piace fare il sindaco ma valuterò alla fine del mandato il risultato ottenuto. Il comune cambia molto in cinque anni e ci vorrebbe meno burocrazia

 

Una frase che la rappresenta

Amo, con incoscienza, le sfide

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: