Attualità

Il Comune di Savona partecipa al Piano Nazionale per le Città

Oggi martedì 10 luglio 2012 la Giunta Comunale ha approvato la delibera relativa alla partecipazione al Piano nazionale per le Città istituito dal Governo nell’ambito delle misure per la crescita economica. In sostanza il Ministero delle Infrastrutture, insieme a quelli dei Beni Culturali e della Ricerca Scientifica daranno vita ad una cabina di regìa per recepire progetti per le città italiane, in un’ottica di riqualificazione urbana.

E’ uno strumento di nuova istituzione, al quale il Comune di Savona ha voluto partecipare predisponendo per tempo una ipotesi di proposta per un complesso di interventi. La cifra totale messa a disposizione del Governo è al momento di 200 milioni su scala nazionale, che verranno ripartiti tra i vari progetti presentati ed approvati. Il Vicesindaco Paolo Gaggero “Attraverso IPS, e senza oneri, abbiamo predisposto uno studio di fattibilità per alcune opere, con relative ipotesi di costo. L’elemento prioritario è quello del recupero di Palazzo Della Rovere o Santa Chiara, un bene del Demanio che sarà trasferito al Comune, con il presupposto di un piano di valorizzazione e un programma di restauro da presentare al Ministero”. Gli altri interventi proposti a seguire, sono quelli relativi al Mercato Civico, l’Ostello della Gioventù sul Priamar, ponte pedonale tra complesso del Brandale e terrazzette della Darsena attraverso una passerella, passerella ciclopedonale attorno al Priamar per collegare la passeggiata a ponente con la Darsena, ed infine il people mover ipotizzato dalla Stazione Ferroviaria Mongrifone al centro ottocentesco della città in piazza del Popolo.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: