Attualità

Il ferragosto albisolese visto da Natale Caminiti

Come ogni anno, nei giorni del solleone, soprattutto quello ferragostiano, in tutte le città, l’arte la fa da padrona. I musei vengono tenuti aperti al pubblico molte ore a favore dei visitatori che possono ammirare le bellezze artistiche messe in mostra. La nostra cittadina, non disponendo di un adeguato spazio, mette in mostra tutta se stessa e così, i turisti, e non, possono ammirare entusiati, i capolavori di cui andiamo fieri. La giornata tipo prevede l’uscita dall’autostrada dove si viene accolti da indicazioni in tempo reale.

Ci si imbarca poi sul trenino che transita lungo le vie cittadine. Il tragitto è vario e variegato. Ecco quello che il visitatore può ammirare durante tutto il percorso : dall’orto botanico ai ruderi e poi ancora ai monumenti storici, sculture, scavi e reperti archeologici. Terminato il giro i turisti si avviano lesti, canmminando lungo marcipiedi puliti in fila indiana oppure ammassati come pecore seguendo le insegne luminose verso la spiaggia ove sicuramente verranno ospitati su arenili affollati e festosi e dove nella serata estiva, cenando, potranno seguire i loro programmi televisivi preferiti sul digitale terrestre e passeranno la notte nei locali più alla moda nel centro storico. Ma, probabilmente… fuggiranno prima.

Natale Caminiti

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: