Attualità

Il Partito Democratico preme sugli investimenti

Il gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, in apposita nota, così si esprime
“Esprimiamo soddisfazione per lo stanziamento del Governo, su proposta del ministero De Micheli, di 380 milioni di euro a favore delle Regioni per l’acquisto di nuovi autobus. La decisione è frutto di un’intesa trovata oggi all’interno della Conferenza unificata. Si tratta di 170 milioni (a livello nazionale) immediatamente disponibili e da spendere entro il 2021 e di altri 130 da utilizzare entro il 2025”, si legge in una nota stampa diffusa dal gruppo del Partito Democratico in consiglio regionale.

“Alla Liguria spettano 6,5 milioni nella prima tranche e 4,2 milioni nella seconda, per un totale di 10,7 milioni di euro. Confidiamo inoltre che nella conversione del Decreto Rilancio si possa votare, in un una logica bipartisan, un emendamento che garantisca la proroga, fino a dicembre, dei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale concessi all’area metropolitana genovese a seguito del crollo del ponte Morandi e che il Milleproroghe aveva già prorogato fino a giugno. Continueremo a lavorare affinché possa essere incrementato il fondo speciale stanziato dal Governo, per compensare i ricavi tariffari delle aziende del tpl in modo dare a loro e al sistema della mobilità urbana un po’ di ossigeno. Anche su questo sappiamo che vi è un impegno di del Mit”.

Da Savona, Elisa Di Padova e Cristina Battaglia, consiglieri comunali savonesi del Gruppo Pd e membri della 1 Commissione sottolineano le loro proposte:

“Da anni facciamo proposte con una continua azione di stimolo e di pressing verso l’amministrazione, senza strillare ma facendo proposte concrete per andare incontro a famiglie, commercianti ed imprese. Ci sono tantissime imprese e attività che stanno facendo in queste ore i conti con la peggiore crisi dal dopoguerra, e lo stanno facendo già in condizioni precarie. Ci sono moltissime famiglie che stanno scivolando nella soglia della povertà. Questi interventi del Governo sono ottimi perchè consentono ai Comuni di liberare risorse importanti per affrontare questa fase ma anche per investire sul futuro delle città”. Così Elisa Di Padova e Cristina Battaglia, consiglieri comunali savonesi del Gruppo Pd nonché membri della 1 Commissione.

“Bene che l’Assessore abbia accolto la proposta di fare una discussione vera e condivisa, politica, su come allocare queste risorse 1.258.000 € solo per il 2020 e risorse aggiuntive anche per gli anni successivi – proseguono dal Pd savonese – Ma oltre alle risorse liberate dalla rinegoziazione è ora fondamentale mettere in fila i risparmi del Comune di Savona nella fase del lockdown e il recupero dei mancati introiti causati dal Covid che il Decreto prevede. Con questo saldo sarà indispensabile e non più rinviabile, articolare la scelta politica sull’allocazione di queste risorse investendo sui nostri cittadini,sulle loro attività e sulle loro famiglie”

“Infine, il dato politico emerso durante la Commissione è una presa di posizione netta da parte di alcuni esponenti della maggioranza in merito all’assenza della Regione su temi importantissimi per la gestione di questa fase post COVID: dal sostegno alle famiglie e alle imprese fino alla gestione delle spiagge libere. Un’assenza gravissima (sia in termini di politiche sia dal punto di vista del sostegno finanziario) in un momento in cui le istituzioni dovrebbero lavorare insieme come si è cercato di fare durante la Commissione di oggi” concludono Di Padova e Battaglia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: