Attualità

Interventi di manutenzione dei rivi

L’Assessore all’Ambiente e Protezione Civile Jorg Costantino insieme ad ATA fa il punto sugli interventi di manutenzione dei rivi. Dichiara l’Assessore: “Da circa una settimana sento e leggo sui giornali opinioni di cittadini che manifestano preoccupazioni in merito al pericolo di eventuali esondazioni nel caso di forti piogge. Desidero innanzitutto rassicurare che la situzione è costantemente monitorata”.

“Esiste una programmazione pluriennale, iniziata dal 2000, di interventi specifici che riguardano la messa in sicurezza di rivi e torrenti presenti sul territorio urbano, mirati ad individuare quei tratti con stato vegetazionale tale da costituire intralcio al deflusso delle acque in piena e definire gli interventi di bonifica e pulizia. Si interviene quindi sulla vegetazione, e nei passaggi sotterranei con la rimozione del materiale liteo in eccesso. Nella giornata di ieri abbiamo fatto un sopralluogo lungo tutto l’asse del Letimbro e abbiamo notato che, grazie agli interventi di manutanzione ordinaria di questi anni, la vegetazione si sta via via spostando dal greto ai margini e anche gli alberi a fusto grande, che potrebbero creare problemi, sono radicalmente dimunuiti. A questo proposito mi preme sfatare alcuni luoghi comuni che indicano la vegetazione che cresce spontanea nell’alveo dei rivi come il principale pericolo delle piene. Sono chiari gli effetti benefici della presenza della vegetazione quali il consolidamento delle sponde, la trattenuta di materiale liteo, la’umento del tempo di corrivazione, l’attenuazione dei picchi di pien e la riduzione, a livello di bacino, del rischio esondazione. Esorto anche i cittadini a non abbandonare rifiuti lungo i torrenti. Abbiamo infatti provveduto a rimuovere dal letto del Letimbro – dal ponte di Lavagnola fino a Corso ferrari – circa 50 mc di riifuiti, accumulati in circa 6 mesi”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: