Attualità

Intervento dell’Ata nell’oasi faunistica alla foce del torrente Letimbro

Tenendo in considerazione la costante presenza di fauna avicola stanziale e migratoria alla foce del torrente Letimbro, l’Assessorato all’Ambiente ha incaricato nei giorni scorsi ATA di realizzare un invaso idoneo ad assicurare la presenza di acqua durante i mesi estivi. L’intervento ha avuto luogo lunedì con l’opera di un escavatore che ha realizzato un invaso fra il ponte di c. so Colombo e la passerella Ruffino, delle dimensioni approssimative di 200 metri quadrati. L’invaso viene alimentato da sorgive sempre attive nei pressi, assicurando così la presenza d’acqua necessaria.

L’oasi faunistica del Letimbro è stata istituita nella primavera del 2010, concludendo un iter iniziato nel 2008. Si estende dal ponte di C. so Mazzini fino al mare e costituisce rifugio per anatre, germani e talvolta aironi cinerini ma anche altre specie più rare, pur nella difficile convivenza con piccioni e gabbiani anch’essi presenti in loco. Afferma l’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino “La nostra oasi faunistica, pur di dimensioni ridotte e inserita in un contesto fortemente urbanizzato in piena città, rappresenta una importante risorsa ambientale per molti uccelli migratori e stanziali, per questo ci siamo attivati per tempo al fine di mantenere condizioni adatte per la loro presenza anche durante l’estate”. L’intervento viene incontro alle sollecitazioni degli ambientalisti e degli appassionati che da sempre monitorano questo luogo segnalando le condizioni ambientali in rapido deterioramento per i primissimi caldi a dispetto della primavera molto piovosa, con il conseguente inizio di prosciugamento dell’area, al quale l’intervento di ATA ha messo prontamente rimedio.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: