Please assign a menu to the primary menu location under menu

ITALIA

Invictus Games 5^ edizione, Paralimpici Difesa in partenza per avventura inclusiva centrata su rispetto, condivisione e solidarietà

Grande partecipazione alla partenza dall’Aeroporto Militare “Mario de Bernardi” di Pratica di Mare degli atleti che partecipano alla 5^ edizione degli Invictus Games in programma in Olanda; tra i presenti il Sottosegretario alla Difesa Stefania Pucciarelli.

“Dopo aver presenziato la cerimonia della presentazione come Team Italia il 28 marzo, con la consegna del Tricolore da portare alto alla 5^ edizione degli Invictus Games”, dichiara il Sottosegretario alla Difesa Stefania Pucciarelli, “e in attesa di re-incontrare tutti a L’Aja per la cerimonia di apertura giochi, ci tenevo molto anche ad essere oggi qui, nell’Aeroporto di Pratica di Mare, per salutare la partenza di questi atleti verso la capitale olandese con un volo militare garantito dalla nostra Aeronautica. Tutti gli atleti del Team Italia, 20 atleti individuati nell’ambito del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa e dirigenti, tecnici, accompagnatori e personale di supporto, pronti a svolgere un preziosissimo ruolo di prossimità, vivranno un’avventura che pone al centro la promozione di una cultura inclusiva del rispetto, della condivisione e della solidarietà; una straordinaria occasione per riappropriarsi della pienezza della propria vita, offrendo speranze di futuro a chi soffre o si sente discriminato”.

“Fin dalla prima edizione del 2014”,  prosegue Stefania Pucciarelli, “gli Invictus Games rappresentano molto di più di una competizione sportiva e grazie alla perfetta sintesi dei valori militari fusi con la cultura dello sport intesa come strumento terapeutico e di riabilitazione, essi coinvolgono i suoi partecipanti in un eccezionale contesto di valorizzazione dell’unione nelle diversità. Questa 5^ edizione si preannuncia affascinante contesto internazionale capace di unire 500 militari paralimpici provenienti da 20 Nazioni dei diversi continenti; consegno una simbolica mascotte al Team Italia, una Pantera Nera, che indossa una maglietta identica a quella che ho ricevuto il 28 marzo scorso perché vedo in ciò che questo animale simboleggia tantissime affinità con lo spirito e l’animo dei 20 atleti del Team Italia e di tutto il nostro Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa. Chiedo agli atleti di averne cura e di riferirsi alla sua carica emblematica, per loro stessi e per tutti quelli che guardano agli atleti paralimpici come ad un agognato traguardo di recupero psico-fisico; ognuno sa esprimere meglio di chiunque altro quella straordinaria forza di volontà con cui superare con perseveranza le difficoltà di un quotidiano certo non privo di difficoltà e anche momenti di sconforto”.

“Gli atleti sono d’esempio per tutti, per quelle persone alla ricerca di maggior coraggio e di rinnovata forza per andare avanti, per superare gli ostacoli della vita, siano essi economici o sociali o professionali; l’Italia intera aspetta con ansia di vedere tutti in questi Invictus Games dove, sono certa, ognuno saprà dimostrare ancora una volta la propria straordinaria capacità di andare oltre, di superare gli ostacoli, ricordando a tutti noi che senza forza di volontà, impegno, fatica e sacrifici non si raggiungono i risultati sperati”, conclude il Sottosegretario alla Difesa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: