Sport

Karate: Carlini d’argento

Sabato 14 e domenica 15 aprile c/o il Palafijlkam di Ostia (Roma), si sono svolte le Finali Nazionali del Campionato Italiano Assoluto di kumite, per atleti nati dal 1994 al 1977 (età dal 17° al 35° anno) e il KCS si è fatto trovare, come sempre, pronto conquistando una straordinaria medaglia d’argento con l’inossidabile Raffaella che a 34 anni è riuscita ad assaporare ancora una volta il gradino più alto del podio perdendolo per un soffio.. Partono per Roma solo in due Fabio Ramorino e Raffaella Carlini, sabato la giornata non inizia nel migliore dei modi, Fabio perde al primo incontro 4 a 1 ma non viene ripescato e la sua avventura finisce qui.

Domenica mattina scende sul tatami la Carlini, agguerrita e concentrata sull’obiettivo: il podio. Al primo incontro si trova di fronte l’atleta del Cus Perugia giunta seconda nell’edizione precedente, ma senza troppi indugi la savonese porta a casa il match con il punteggio di 6 a 0; al secondo incontro una giovane atleta lombarda non ferma Raffaella che procede per 4 a 0. Nella finale di poule per l’accesso alla finalissima Raffaella si trova davanti l’atleta romana che nel 2011 l’aveva fermata al primo incontro e che poi aveva conquistato il bronzo… Quest’anno, però, il risultato è decisamente diverso: un netto 6 a 0 per l’atleta ligure che conquista un posto in finale contro l’atleta più forte d’Italia: la poliziotta Selene Guglielmi classe 1987 e titolare della maglia Azzurra. Raffaella affronta l’incontro serenamente e, dopo un combattutissimo match non certo avaro di azioni da entrambi le parti, la finale con il punteggio di 0 a 0. Sono quindi in questi casi i giudici a dover assegnare “ai punti” il titolo all’una o all’altra atleta. Le bandierine dei giudici non sono benevole nei confronti di Raffaella, che si vede negare un meritato successo con un punteggio di 3 punti a 2 a favore dell’atleta delle Fiamme Oro. Raffaella deve quindi accontentarsi di un preziosissimo anche se ‘amaro’ argento, che a 34 anni e con uno score di 16 punti fatti e 0 subiti in 4 incontri è più che soddisfacente!!! “Argento!!! la medaglia più bella in 19 anni di carriera (6 ori, 7 argenti e 3 bronzi ai Campionati Italiani) perché voluta con il cuore e cercata con la testa…. in ritardo di un giorno, eccoti il mio regalo papà!!! Buon Compleanno ♥” questa la dichiarazione che a caldo Raffaella rilascia poi a mente più fredda su un famoso social network, insieme ai doverosi ringraziamenti “Grazie in primis a mio marito, Marco, che rinuncia al suo tempo libero perchè io possa allenarmi, ai miei cuccioli, Jacopo e Micol, che mentre sono in palestra sono 2 angeli con nonna e papà, alla mia mamma che c’è sempre…… ai miei Maestri, Massimo Fassio, Fiorenzo Zucconi e Franco Quaglia, che dal 1995 mi sopportano, e soprattutto per la giornata di ieri a Paolo Nave di Treviso che come coach mi ha saputa sostenere, confortare e mantenere concentrata sull’obbiettivo fino alla fine!!! Peccato sia sfumato l’oro….. ci tenevo e credevo… ma pazienza, prometto che l’anno prox ci riproverò per poter coronare all’ultimo anno i miei 20 anni di carriera agonista con la medaglia del colore più bello!!! Grazie anche a tutti gli amici che da casa o sul campo hanno tifato per me…. siete tantissimi e vi voglio bene!!” Soddisfatti per il risultato i Maestri Fassio, Quaglia e Zucconi, che sperano che questo risultato sia di buon auspicio per il prossimo impegno del KCS: il Campionato Italiani Juniores. Probabilmente nel sodalizio savonese il grande risultato era nell’aria, ma si è preferito rimanere in silenzio per scaramanzia… 15 giorni fa, sabato 31 marzo, sempre Raffaella aveva conquistato, dopo 7 anni di assenza da quella competizione, un ottimo bronzo al 13° Open d’Italia, durissima e prestigiosissima gara internazionale di Karate di conclamata caratura mondiale.
Alla manifestazione, che si è tenuta dal 30 marzo al 1° aprile, al Palaverde di Cambiago, in provincia di Milano, erano presenti 1200 atleti iscritti in rappresentanza di molte nazioni (tra le quali Australia, Ukraina, Marocco, Norvegia e Finlandia) e dal parterre dei partecipanti si comprende la portata del risultato ottenuto da Raffaella che ha vinto nettamente 2 incontri su 3 dimostrando di non aver perso la classe nonostante la lunga assenza da questo tipo di gara.
Alla Manifestazione hanno partecipato 8 atleti del KARATE CLUB SAVONA e tra questi si sono distinti:
Masi Alessandro 7^ class. – Cadetti 63 Kg
Polerà Michele 7^ class. – Cadetti 57 Kg

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: