Cronaca

La Corsica Sardinia Ferries in difesa dell’ambiente

Una Foresta “Corsica Ferries” in Amazzonia: la Compagnia si impegna in un progetto di riforestazione in Brasile, per compensare le emissioni di CO2 prodotte e si augura di coinvolgere anche i suoi passeggeri nell’acquisto di certificati verdi per questa iniziativa, che punta a combattere il riscaldamento globale. Per Euan Lonmon, amministratore delegato di Corsica Sardinia Ferries in Italia: “Questa iniziativa si aggiunge alle azioni già messe in atto dalla Compagnia, che da anni si fa promotrice di campagne a difesa dell’ambiente: dalla costante formazione degli equipaggi e del personale di terra, alla riduzione dei consumi di carburante, dal rifiuto dei sacchetti di plastica, all’utilizzo di carta riciclata, solo per fare qualche esempio” e prosegue:

“Svolgiamo anche attività di sensibilizzazione ambientale rivolte ai passeggeri, poiché crediamo che essi siano innanzitutto cittadini preoccupati dell’avvenire di questo pianeta e siamo convinti che non mancherà il loro coinvolgimento in questo progetto, che è su base assolutamente volontaria. Nel settore marittimo non vi sono ancora obblighi di compensazione dell’anidride carbonica prodotta ma la tutela ambientale è un’esigenza a cui tutti dobbiamo cercare di rispondere. Per questo abbiamo deciso di dar vita a questo progetto di riforestazione: semplice, concreto e tracciabile”.
Corsica Ferries ha fatto redigere un bilancio CO2 dalla società specializzata Pur Projet (www.purprojet.com) di Tristan Lecomte, che ha proposto una modalità di trasporto più rispettosa dell’ambiente attraverso la compensazione della CO2, con il progetto di riforestazione in Brasile. Pur Projet, infatti, raccoglie intorno a sé imprese e strutture che intendono lottare contro il riscaldamento globale, attraverso progetti di riforestazione e conservazione della foresta tropicale.

I risultati del bilancio CO2:
Le attività di trasporto della Compagnia hanno totalizzato 572.700 tonnellate di CO2 nel 2010. Di queste:
• 94% sono legate al consumo di carburante
• 4% alla costruzione di 10 navi
• 2% ai fluidi refrigeranti

Le emissioni per tratta:
Come esempio la tratta Livorno/Golfo Aranci
• 3 passeggeri che viaggiano con 1 auto producono 50 kg di CO2
• 1 passeggero a piedi produce 15 kg di CO2
• 1 passeggero in volo da Pisa a Olbia produce 57 kg di CO2

Gli impegni di Corsica Ferries:
• Impegno nella riduzione dell’impatto ambientale, con la definizione di obiettivi per la diminuzione del consumo di carburante sulle principali tratte
• Impegno nella compensazione della CO2 prodotta, piantando alberi in sistemi di agro foresteria durevoli e di conservazione di piccoli appezzamenti di foresta tropicale primaria
• Comunicazione continua e diversificata a bordo delle navi, per sensibilizzare i passeggeri, l’equipaggio e i partner al rispetto dell’ambiente

La partecipazione dei passeggeri:
Il Progetto: La Compagnia delle navi gialle intende ampliare il suo impegno ambientale coinvolgendo anche i passeggeri. In particolare Corsica Ferries propone ai passeggeri di compensare la CO2 prodotta acquistando un certificato CO2 collegato al loro tragitto.
La compagnia, dal canto suo, si impegna a fare piantare degli alberi all’interno di una zona ben delimitata dell’Amazzonia, nell’ambito del progetto denominato “Foresta Corsica Ferries”.

Dove: Il luogo scelto per la riforestazione è la comunità indios di Kuntanawa nello stato di Acre in Amazzonia. Questo popolo è a rischio estinzione e intende preservare la foresta e fare rivivere la propria cultura. La riforestazione riguarderà sia alberi autoctoni che da frutto, compresi negli appezzamenti agricoli. In questo modo oltre alla biodiversità si sosterrà anche la comunità culturale.

Perché: E’ un progetto credibile e tracciabile. Sebbene a rischio, lo stato di Acre è ancora poco deforestato e sono stati già piantati 5000 alberi e Corsica Ferries intende piantarne altri 10.000. Sul sito della Compagnia saranno date indicazioni precise in modo che ogni proprietario di certificato possa visitare il proprio appezzamento su Google Earth.

Quanto: Il prezzo per i certificati

– 1 passeggero a piedi o in bici : 0,20 €/ passeggero
– 1 passeggero in auto: 1,00 €/ passeggero
– 2 passeggeri in auto: 1,28 €/ passeggero
– 3 passeggeri in auto: 0,92 €/ passeggero
– 4 passeggeri in auto: 0,75 €/ passeggero

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: