La fotografa e volontaria loanese Greta Stella nominata Cavaliere al merito della Repubblica

C’è anche la fotografa loanese Greta Stella tra le persone che il presidente della Repubblica Sergio
Mattarella ha insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica. Il capo dello stato ha conferito l’onorificenza ad un primo gruppo di cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus. I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali”. Greta Stella, fotografa professionista, ha prestato servizio come volontaria temporanea presso il comitato di Loano della Croce Rossa Italiana. Durante la sua attività di volontariato, Greta ha realizzato un racconto fotografico dell’attività quotidiana dei volontari che è stato poi pubblicato a puntate su un quotidiano online della provincia di Savona. Il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, dichiara: “A nome dell’intera amministrazione comunale, mi voglio complimentare con Greta Stella per l’importantissima onorificenza ricevuta. La nomina a Cavaliere al merito della Repubblica ha un doppio valore: da un lato premia il suo splendido lavoro di fotografa e la passione con cui ha raccontato le mille difficoltà con cui i volontari delle pubbliche assistenze si sono trovati a fare i conti in questi mesi di emergenza sanitaria; dall’altro è il giusto e più che meritato riconoscimento alla sua attività di volontariato e allo spirito di dedizione con cui si è messa al servizio della comunità loanese e non solo”. “Il fatto che il presidente Mattarella sia venuto a conoscenza del mio lavoro mi onora molto – spiega Greta Stella – Sono rientrata a Loano dopo un anno trascorso in Canada. Ho deciso di partecipare al progetto di volontariato temporaneo della Cri perché ritenevo fosse necessario fare qualcosa di concreto per il mio paese in un momento di grave difficoltà come questo. Dopo alcuni giorni di lavoro, d’accordo con il presidente del comitato Alessio Violetta, abbiamo deciso di iniziare questo progetto fotografico, il cui scopo principale era proprio quello di raccontare le molte e diverse attività portate avanti dai volontari. Parallelamente ho realizzato un progetto fotografico riguardante il volontariato temporaneo ritraendo i volontari come me”. Nel corso delle ultime settimane, il comitato di Loano della Croce Rossa ha attivato il servizio “Pronto Farmaco” e “Pronto Spesa” per la consegna a domicilio di medicinali e generi alimentari; inoltre ha attivato (sulle 24 ore) un’ambulanza dedicata al trasporto di pazienti Covid e ha anche riconsegnato agli alunni delle scuole i libri lasciati nelle aule prima della sospensione delle lezioni. Senza contare, ovviamente, la normale attività di pronto intervento sanitario e trasporto ospedaliero.
“I tanti volontari temporanei che sono entrati a far parte della Croce Rossa di Loano hanno consentito di
attivare numerosi servizi aggiuntivi. Nonostante tutto il paese fosse costretto a fare i conti con le gravi
conseguenze derivanti dal lockdown e dalla pandemia, nessuno di loro si è risparmiato, anzi: ha tolto
tempo alla propria vita privata per fare qualcosa a favore degli altri. Con il mio lavoro ho cercato proprio
di fare questo: raccontare l’Italia che non si è fermata e che ha ancora voglia di sentirsi comunità”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: