Sport

Le moto d’acqua savonesi alla StraNavigli

Passerella milanese per le moto d’acqua del CASM della LNI Savona, invitate alla “StraNavigli” di sabato 30 giugno per una “prima volta” delle jet ski sul Naviglio Grande, dove dalla ore 10 alle 20 si esibiranno e potranno anche essere provate gratuitamente da bambini e ragazzi, accompagnati dagli istruttori Alessandro Borgoglio, Graziella Fontana e Marco Scozzi, con l’aiuto dell’allievo Andrea Palumbo.

Insieme alle moto d’acqua, saranno in azione anche i gommoncini FIM, i “go-kart del mare” su cui nel 2007 era cominciata la bella avventura della scuola giovanile FIM dell’istruttrice Graziella Fontana per giovanissimi allievi piloti che, in un naturale processo di evoluzione, sono poi passati alle più divertenti ed impegnative moto d’acqua jet ski. I giovani allievi più competitivi hanno successivamente anche fatto l’esordio in gare del campionato junior francese, alle quali si è ammessi dopo il superamento di un esame di teoria e di pratica, superato nel 2010 dalla allora sedicenne Fabiana Venturini e, nel 2011, dal tredicenne Giorgio Scarzello. E proprio la Venturini, ormai maggiorenne e patentata, si è appena messa in luce sul terzo gradino del podio del 1° Trofeo dei Laghi di Aquabike Sardegna, Piemonte e Lombardia, che si è svolto dal 15 al 17 giugno a Stresa, sul Lago Maggiore. Nonostante tanti successi e l’interesse dei ragazzi per uno sport impegnativo ed appassionante, sicuramente positivo per la loro formazione psicofisica, la bella esperienza savonese del CASM giovanile di moto d’acqua è momentaneamente semisospesa per una differente interpretazione di quanto prevede la legge sulle patenti nautiche, che per l’attività agonistica e quella formativa degli allievi piloti minorenni prevede una deroga dall’obbligo della patente che non sembrerebbe però estesa alle moto d’acqua. In attesa di chiarimenti fra la FIM ed il Ministero, che dovrebbero condurre ad una revisione della legge, gli allievi piloti divenuti nel frattempo maggiorenni hanno conseguito la patente a inizio anno e proseguono quindi gli allenamenti sulle jet ski della scuola, mentre i più giovani dovranno purtroppo avere ancora un po’ di pazienza.

 Angelo Damiani

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: