Attualità

Loano: convegno sulla violenza sulle donne e i minori

Sabato 14 gennaio, a Loano, in occasione del convegno sul tema “I diversi contesti della famiglia: la violenza sulle donne e sui minori”, promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Loano, sarà firmata la convenzione tra il Comune di Loano e la Procura di Savona per l’avvio di un progetto sperimentale di collaborazione tra i due Enti. L’accordo prevede la presenza della sociologa e dell’assistente sociale dell’InformaFamiglia, una volta alla settimana presso la sede della Procura, in supporto nell’istruttoria di pratiche legate all’amministrazione di sostegno e assistenza ai minori, ma anche come risorsa costante sul territorio per eventuali interventi preventivi.

“La collaborazione con la Procura di Savona – spiega il Sindaco, Luigi Pignocca – rappresenta una buona pratica di rete, che offre una risposta concreta alle emergenze e ci aiuta a costruire strumenti più efficaci di prevenzione. Gli episodi di violenza in famiglia, che purtroppo ogni giorno occupano le prime pagine dei giornali, ci hanno spinto a proporre una giornata di riflessione su questo tema e sui dati riferiti al nostro territorio, per meglio comprendere fino a che punto simili situazioni sono presenti anche vicino a noi e quali sono gli strumenti per meglio affrontare tale emergenza insieme agli operatori che agiscono quotidianamente in questo campo.”
“Il Comune di Loano– spiega l’Assessore ai Servizi Sociali Luca Lettieri – da molti anni promuove azioni a sostegno e tutela della famiglia e della genitorialità. Dal 2006 abbiamo aperto lo Sportello Informafamiglia, un servizio a disposizione della cittadinanza, che raccoglie i bisogni delle famiglie loanesi, supportandole nelle scelte e nell’accesso ai servizi presenti nella nostra città. Le informazioni raccolte dallo Sportello diventano, ogni anno, l’occasione per riflettere sulle problematiche affrontate dai nostri operatori, attraverso una giornata di approfondimento in cui le esperienze degli addetti ai lavori vengono messe a confronto. Poiché di recente l’attività progettuale si è concentrata soprattutto verso attività dirette a promuovere le pari opportunità e il sostegno alle donne in situazioni di fragilità, abbiamo ritenuto utile promuovere una giornata formativa e informativa sul tema della violenza in famiglia, con l’intento di raccogliere intorno ad un tavolo di lavoro esperti della materia, ma anche personalità del territorio chiamate in prima linea a contrastare questo fenomeno.
Per quanto riguarda l’ambito loanese, i nostri operatori di fronte a situazioni di violenza in famiglia lavorano con il supporto dello psicologo e del legale al fine di fornire all’utente anche un servizio di consulenza specialistica. Per il 2012 ci proponiamo di implementare tale attività con progetti di assistenza mirati e personalizzati. Sempre per quanto riguarda le situazioni di emergenza è allo studio dei nostri servizi un progetto per far accreditare il Comune di Loano quale organismo di mediazione legale così da poter fornire, a seguito della recente riforma, un servizio in più alla cittadinanza con minori costi rispetto all’accesso alla mediazione presso organismi privati.”

Il convegno si aprirà alle ore 8.45 con i saluti delle autorità. Saranno presenti il Sindaco di Loano, Luigi Pignocca, il Procuratore Capo della Procura della Repubblica del Tribunale di Savona, Dr Francantonio Granero, il Presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza, il Presidente del Distretto Socio-Sanitario 5 Finalese, Dott. Gianmario Massazza, l’ Assessore ai Servizi Sociali di Loano, Luca Lettieri.

Il primo intervento sarà a cura di Don Renato Rosso, Direttore della Caritas Diocesana di Albenga / Imperia e della Psicotraumatologa Dott.ssa Graziella Cavanna, che presenteranno l’esperienza dello Sportello Antiviolenza “Artemisia Gentileschi”.
Seguirà l’intervento del Dott. Giorgio Genta, Presidente dell’Associazione ABC Liguria, che affronterà il tema de “La violenza contro le persone con disabilità (minori, donne e non)”.
Sarà il Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Savona, Dott. Giovanni Battista Ferro, a testimoniare “L’esperienza della Procura di Savona nelle situazioni di violenza”.
La prima parte della mattinata si chiuderà con l’intervento della psicologa forense e criminologa, Dott.ssa Roberta Bruzzone, che approfondirà l’argomento “Abuso sessuale su minore: profili criminologici e vittimologici”.

Il convegno riprenderà con l’informatico forense, Fabio Massa, che analizzerà “Il ruolo delle indagini informatiche nei crimini contro i minori”.
“I rischi online per i minori” saranno presentati dall’avvocato penalista, Emanuele Florindi, che affronterà l’argomento del “cyber-pedofilo”.
Sarà la Dott.ssa Nicoletta Folco, direttore sociale del Distretto Socio Sanitario 5 finalese a raccontare “Come il Distretto si prende cura delle donne e dei minori del territorio”. L’esperienza di Telefono Donna-Centro Antiviolenza della Provincia di Savona sarà descritta dal legale del centro, Dott.Roberto Cava e dalla psicologa Dott. Giovanna Ferro con l’intervento “Violenza in famiglia: quale aiuto”.
La giornata formativa si chiuderà con l’intervento della Dott.ssa Marta Gargiulo, responsabile del progetto “Loano a Misura di famiglia”.

Il convegno sul tema “I diversi contesti della famiglia: la violenza sulle donne e sui minori” è organizzato in collaborazione con la cooperativa sociale I.SO, l’Associazione DopoDomani Onlus e l’Associazione Adulti e Bambini Cerebrolesi Liguria, con il patrocinio della Regione Liguria, Provincia di Savona, Distretto Socio Sanitario Finalese, Ambito territoriale n° 20.
Introducono e moderano il convegno la Dott.ssa Monica Caccia e la Dott.ssa Barbara Visentini, sociologa e referente dello sportello InformaFamiglia.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: