Attualità

Luca Baldisserri: l’Ingegnere della Ferrari, un genio italiano

Ferrari è Ferrari, da sempre sinonimo di Italia e di genio italico, ad oggi uno dei più amati ingegneri sui paddock della Formula 1 è italiano, il suo nome è indubbiamente legato a Modena ed al Cavallino Rosso. Di chi stiamo parlando? Ovviamente dì Luca Baldisserri, ingegnere della Ferrari dal  13 febbraio 1989 sono sue tantissime migliorie sulle vetture che sfrecciano nelle piste e non solo, è di lui che si interessano gli appassionati di scommesse online attenti osservatori di tutto ciò che si muove intorno al magico mondo della F1.

 

Baldisserri chi è

L’ ingegner Baldisserri è uno degli uomini più noti della scuderia Ferrari tanto è vero che il blog sportivo l’insider ne cura un approfondimento interessantissimo.  Ben 27 anni di lavoro nel team Ferrari dopo una laurea in Ingegneria Elettronica nel 1987. Giovanissimo, nell’ 89 entra nel reparto elettronico Ferrari ed è subito passione.  

Infatti l’ingegnere si avvicenda in pista accanto a Eddie Irvine, immediatamente dopo, intorno al 2000 Schumacher lo sceglie come ingegnere di pista e da lì è un volare senza fermarsi mai. I riconoscimenti a Baldisserri ci sono e sono parecchi: dal 2002 ha la medaglia di Ufficiale d’Ordine della Repubblica Italiana. 

Prima di arrivare al massimo riconoscimento della Repubblica Baldisserri ha una storia interessante e curiosa:  nel 1994 si occupa di dinamica del veicolo per arrivare poi a diventare ingegnere di pista per Berger,.Irvine e M.Schumacher.  Oggi è lui l’uomo che sembra poter prevedere tutto ciò che la Scuderia Ferrari combina in pista.

Sarà vero? Indubbiamente l’esperienza non manca.

 

Baldisseri e Ferrari: una unica passione

Nonostante le difficoltà della situazione degli ultimi mesi Baldisserri non ha di certo mollato la sua passione per la F1 ed è così che in rete tantissime sono le interviste all’ uomo meno visibile ma più noto della scuderia modenese. E’ l’ingegnere di pista per eccellenza, è colui che sa prevedere ogni mossa della Ferrari ed è, ancora oggi, l’uomo che conosce i circuiti elettrici e non solo meglio di chiunque altro ed è proprio per fedeltà che in questo periodo sembra che tutti vogliano scoprire i suoi pensieri intorno al prossimo Mondiale 7 volte campione del mondo: non uno qualsiasi.E’ l’unico che ha ricoperto un ruolo importante: uomo di  fiducia in pista per Michael Schumacher e per Lance Stroll.

Anche a noi di Eco di Savona piace seguire le sue interviste ed in questi giorni cercando qui e là per la rete abbiamo scoperto che sembra essere d’accordo sul mancato rinnovo del contratto a Vettel infatti in tantissime interviste ha sottolineato come non possa essere minimamente paragonato a Michael Schumacher.

Baldisserri è molto competitivo, infatti in tutte le interviste sottolinea sempre quanto la casa di Maranello debba sfruttare al meglio i campioni che non mancano! Anzi. In questo strano Mondiale di F1 i risultati ci sono stati ma nel 2021 la Ferrari sarà più ruggente e scattante di prima anche grazie ad alcune particolarità tecnologiche che come sempre sono allo studio. Per lo storico ingegnere di Maranello il Cavallino Rosso potrà avere ottimi risultati anche grazie alla presenza di Carlo Sainz Jr. 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: