Attualità

Ma quale caccia, ma quale ripopolamento…

Ci risiamo: sono tornati! Non sono alieni (ma si comportano da tali), non sono animali selvatici: li chiamano fagiani, ma sono… polli! Sì, sono polli. C’è una legge che ammette che questi ‘polli’ allevati in gabbia, sfamati giornalmente, possano essere presi da qualche associazione venatoria e sbattuti qua e là, a cercarsi il cibo, a fare ciò che la natura prevedeva se solamente non fossero… nati in cattività.

E così, da ieri, alcuni fagiani gironzolano, tristissimi, sotto le nostre abitazioni, in mezzo a quel po’ di verde che il cemento sta intaccando, sempre più. Non capiscono: c’è chi ristruttura case e c’è chi continua ad usare gli stessi sentieri per andare a cacciare? Cioè: quelle case sono destinate ad essere abitazioni di anziani, invalidi, persone che staranno fuori tutto il giorno? Un bambino che si diverta a girare per il verde, tra i boschi, no? Non è previsto? Non sanno procurarsi il cibo gli alieni, mamma fagiana non glielo ha insegnato. Loro conoscono l’uomo che portava loro da mangiare, regolarmente. Ora, si domandano, dov’è finito quell’uomo, un po’ scorbutico, un po’ gentile, sempre regolare nei tempi? Ripopolamento? Ripopolatevi il cervello! Oltre il 90% delle persone si dichiarano contro la caccia, un vecchio referendum non è passato unicamente grazie all’astensione (cioè, voi cacciatori sapevate bene che nel segreto dell’urna vostra moglie e i vostri figli vi avrebbero votato contro!). Ma ci sono anche altri interessi in gioco, oltre questo che chiamano ‘sport’. Domanda legittima: il tiro a segno o il tiro al piattello non vi andava altrettanto bene? Però mi sto facendo prendere la mano: perché non volevo parlare contro la caccia, che è già un’altra cosa. Io volevo parlare contro questa pratica malefica di parlare di ripopolamento e di riempire i campi di fagianotti-polli addomesticati. Che vanno incontro all’uomo, non scappano, perché non hanno capito che dell’uomo devono avere paura. Perché non vi inventate anche di ammazzarli sulla sedia elettrica? Loro starebbero lì, quieti quieti, buoni buoni, e con la massima quiete si lascerebbero posizionare su quello che per loro sarebbe una specie di gabbietta (quella sì che la conoscono già, perché ci hanno vissuto finora). Non lo trovate divertente? Strano.  Però trovate divertente andare incontro con il fucile spianato ad un animaletto che vi viene a sua volta incontro perché vi riconosce come l’omino che portava lui da mangiare? Proibiamo il ripopolamento: se ripopolamento dev’essere, perché davvero la natura non ha più di che nutrire i carnieri dei ‘poveri’ cacciatori, facciamo una legge come nel caso degli incendi: se per tot anni dopo un incendio non si può più ricostruire… per tot anni dopo un ripopolamento non si può più cacciare! Se no, che ripopolamento è?

Laura Sergi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: