Musica

Memorial Nicola Ferrari a Pieve di Teco

Tutto pronto per la quarta Edizione del Memorial Nicola Ferrari organizzato dal Comune di Pieve di Teco e dall’Associazione “Nicola Ferrari” Onlus, con la collaborazione della Federazione Italiana di Pallapugno, della Confcommercio di Imperia, dell’Associazione E20 di Torino, dell’Associazione “Antiche Vie del Sale” e della neonata associazione dei commercianti pievesi “Un borgo che rinasce”. Anche quest’anno, l’intera manifestazione sarà legata alla solidarietà e, specificatamente, alla raccolta fondi per la Onlus Nicola Ferrari di Pieve di Teco che, nel dicembre del 2011, dopo un solo anno e mezzo di attività, ha potuto devolvere al reparto ematologico – oncologico dell’ospedale G. Gaslini di Genova la considerevole cifra di 25.000 euro.

Questo il programma del Memorial 2012:

VENERDÌ 20 LUGLIO

Ore 20 – Sferisterio comunale:
“la Pallapugno contro la leucemia”: quadrangolare per beneficenza di pallapugno, al termine del quale si assegnerà il Trofeo Nicola Ferrari.
Al torneo, prenderanno parte 4 squadre di Serie A, due piemontesi (Canalese e S. Biagio di Mondovì) e due liguri (Imperiese e Don Dagnino).

SABATO 21 LUGLIO

Dalle ore 9.00 – Lungo i suggestivi portici medievali:
“Mercatino dei sapori e dei colori”: i prodotti tipici di varie regioni d’Italia sfideranno, fino all’ultimo gusto, le eccellenze eno-gastronomiche locali, tipiche delle Antiche vie del Sale. A corollario il mercatino dell’artigianato locale.

Ore 21.00 – Piazza Ricci:
“Concerto per un sorriso”: concerto di beneficenza con la musica dei MASCHERANO e DOC-G, con la straordinaria partecipazione dell’attore SIMONE GANDOLFO, protagonista di famosi films quali “La leggenda del bandito e il campione – Girardengo”, “La tigre e la neve” (con la regia di Roberto Benigni) e la recentissima serie tv “R.I.S. Roma – Delitti imperfetti”.

DOMENICA 22 LUGLIO

Dalle ore 9.00 – Lungo i suggestivi portici medievali:
“Mercatino dei sapori e dei colori”: i prodotti tipici di varie regioni d’Italia sfideranno, fino all’ultimo gusto, le eccellenze eno-gastronomiche locali, tipiche delle Antiche vie del Sale. A corollario il mercatino dell’artigianato locale.

Dalle ore 10.00 – Centro storico:
“Pieve di Teco apre i suoi tesori”: visite gratuite ai i principali siti di interesse storico e culturale dell’antico borgo, tra cui il suggestivo Teatro Salvini (il teatro più piccolo di Europa), la Collegiata San Giovanni Battista, il Museo delle Maschere di Ubaga, il Museo di Arte Sacra “Madonna della Ripa”, il Museo dell’auto Nicola Ferrari e mostre d’arte contemporanea.

Dalle ore 10.00 – Sala consiliare del Comune:
mostra fotografica “Le Antiche vie del Sale”. A cura di Renato Bonfanti, membro del Comitato Scientifico dell’Associazione “Antiche vie del Sale”.

Alle ore 16.30 – Sala di rappresentanza del Comune:
“Mercanti, pastori, guerre e briganti lungo le strade tra il Piemonte e il mare”. Convegno a cura del prof. G. Lajolo e del prof. G. Casanova.

Dalle ore 18.00 – Lungo i portici medievali:
“Mercatini in musica”: il “mercatino dei colori e dei sapori” e dell’artigianato si animano con musica dal vivo. Con la partecipazione di Val Coutihno e della magica chitarra di Mauro Vero.

Per tutto il week-end, gli antichi e moderni negozi del centro storico medievale resteranno aperti fino a tarda sera, facendo di Pieve di Teco un vero “centro commerciale naturale…..dal 1400”. I numerosissimi esercizi commerciali presenti sotto gli antichi portici, abbracciano davvero un ampio panorama: alimentari (dove si possono prodotti locali quali formaggi, conserve ecc ), frutta e verdura, abbigliamento (donna, uomo bambino), fioristi, tabacchini, edicole, centri estetici e parrucchieri, bar, trattorie, pizzerie, tessuti per la casa, antiquari, ferramenta, bigiotterie, intimo, sartorie, e poi ancora articoli per bambini, oggetti per la casa, oreficerie, calzolai, ottici, erboristerie, mobilifici, restauratori, artisti del ferro battuto, macellerie, armerie…..! Tradizionalmente famosi e rinomati, sono i negozi di scarpe (ce ne sono ben 3) con davvero un’ampia scelta di prodotti anche per la montagna, e i 3 antichi forni che producono non solo pane, ma anche ottima pizza, focaccia, la tipica torta verde e golosissima pasticceria fresca e secca.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: