Musica

Metti una sera a Savona nel Centro Storico…

Tornano in città i giovedì di luglio con negozi aperti e concerti gratuiti, nell’evento “Metti una sera a Savona nel Centro Storico…” una vera e propria movida savonese che si terrà nei giorni di giovedì 5, 12, 19 e 26 luglio 2012, a partire dalle ore 20,45. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Savona, in sinergia con Ascom Savona Confcommercio e con Costa Crociere come main sponsor. In piazza del Brandale, in piazzetta della Maddalena, in Piazza Sisto IV tutti i giovedì suoneranno in successione gruppi musicali di grande interesse e su un’ampia varietà di generi, dai protagonisti della scena internazionale del rock’n’roll agli interpreti di musica etnica della tradizione popolare italiana ed estera, dal Sudamerica all’Africa e all’Irlanda, in una rassegna curata da Corellimusica. Spazio allo shopping e non solo.

Nei giovedì sera ci sarà infatti l’apertura serale della Pinacoteca Civica dalle ore 20,30 alle ore 23,30 con ingresso gratuito, per integrare la festa con gli aspetti culturali più interessanti della città. Grazie alla collaborazione con Ascom Savona Confcommercio anche le vie si uniranno all’evento, con molteplici iniziative in via Montenotte, via Verzellino, Piazza Marconi, via Boselli, tra aperitivi all’aperto, sfilate di moda, esibizioni d’arte e musicali. Nelle 4 serate sarà presente in Piazza Sisto IV un gazebo del presidio Slow Food dedicato al Chinotto di Savona, con prodotti, degustazioni, novità come il profumo al chinotto, e la partecipazione di Lurisia con la bevanda del chinotto di Savona. Come nella scorsa edizione l’evento si avvale di Radio Onda Ligure come mediapartner, che contribuirà ad animare le serate di festa in città.

Le schede dei gruppi partecipanti

ALTAMAR
Un viaggio attraverso il Sud America, i suoi ritmi e i suoi colori, guidati dalla voce carismatica del cantante ecuadoriano Galo Cadena.La formazione è composta da Galo Cadena (voce), Corrado Cordova (chitarra), Angelo Palma (voce, chitarra, flauto, cuatro), Ariel Angel (chitarra, basso), Massimo Rosada (cajon, percussioni). I momenti più significativi dello spettacolo sono sottolineati dalla danza delle ballerine Simona Cuneo e Simona Bergese.

TATÉ NSONGAN
Taté Nsongan, percussionista camerunense, fondatore dei Mau Mau, già collaboratore di artisti del calibro di Myriam Makeba, Ivano Fossati, Manu Chau ed Inti Illimani, presenta “Sangal project”: ritmi e canti dell’Africa subsahariana. Oltre che da Nsongan, il gruppo è formato dai senegalesi Cheikh Fall (voce, kora, basso, percussioni) e Samba Mbaye (percussioni) e dalla violoncellista italiana Paola Torsi.

CAITLIN E BIRKIN
Musica, canzone e danza irlandese per uno spettacolo unico. Due grandi ospiti irlandesi si esibiranno insieme ai Birkin Tree, il più importante gruppo italiano di Irish music che quest’anno festeggia i 30 anni di attività. La ballerina e concertinista Caitlin Nic Gabhann è uno tra i più grandi talenti emersi nella scena tradizionale degli ultimi anni. Fa parte del corpo di ballo di Riverdance ed è stata più volte vincitrice del prestigioso All Ireland. Cyril O’Donoghue, proveniente dalla contea del Clare, è un apprezzato e richiestissimo cantante e suonatore di bouzouki irlandese.
Con loro sul palco: Fabio Rinaudo (uilleann pipes), Michel Balatti (flauto), Daniele Caronna (violino,chitarra) e Claudio De Angeli (chitarra)

CALICANTO
Un concerto che spazia tra i molteplici colori del ricco patrimonio musicale veneto e adriatico.
I Calicanto sono una tra le più importanti formazioni della scena folk Italiana, attiva da 30 anni. Il gruppo si è esibito in Italia, Francia, Spagna, Olanda, Belgio e Sati Uniti e ha 14 dischi all’attivo.
Sul palco: Claudia Ferronato, (voce, percussioni), Roberto Tombesi (voce, organetto, mandola, liuto, ludro), Francesco Ganassin (clarinetto, ocarina, melodica), Giancarlo Tombesi (voce, contrabbasso) e Alessandro Arcolin percussioni

ORCHESTRA COCO
Un trio di corde che si fa passare per un’orchestra. Un repertorio retrò anche quando non lo è. Un flashback della canzone italiana che fu, ponendo l’accento su quel manouche che negli anni ‘30 e ‘40 non mancava di adepti neppure nel nostro paese. Grazie a brani di Conte, Waits, Reinhardt e Otto, l’Orchestra Cocò ci riporta con garbo e delicatezza indietro nel tempo. Sul palco: Augusto Creni (chitarra), Marco Maturo (chitarra) e Lucio Villani (contrabbasso).

ANTONIO CASTRIGNANÒ
Antonio Castrignanò è uno tra i personaggi simbolo della musica salentina. Voce e tamburo dell’Ensemble Notte della Taranta ha suonato, collaborato e condiviso la scena con artisti come S.Copeland (Police), Mauro Pagani, Trilok Gurtu, Negramaro, Ludovico Einaudi, Vinicio Capossela. Si è esibito in America, Cina, India, Giordania, Francia, Irlanda, Portogallo, Spagna, Grecia, Bulgaria, Germania, Austria. È autore della colonna sonora del film Nuovomondo di Emanuele Crialese (Leone d’Argento – Venezia 2006). Insieme ad Antonio Castrignanò si esibiranno Ninfa Giannuzzi (voce), Rocco Nigro (fisarmonica), Attilio Turrisi (chitarra classica e battente), Gianluca Longo (mandola e mandolino), Giulio Bianco (zampogna, flauti e armonica) e Giuseppe Spedicato (basso acustico).

LA MALACRIANZA
La Malacrianza presenta un repertorio dedicato alla musica del Sud Italia, dalla tammuriata noletana fino alle musica della Calabria e del Salento Lo spettacolo si caratterizza per il suono del tamburello e della tammorra, protagonisti assoluti di questa musica popolare che, insieme alla danza, raccontano di tradizione e di riti arcaici e profondi. Il gruppo è composto da S.Cannas (voce), R. Lo Previte (voce e chitarra), G. Solito (voce e chitarra), M. Maschi (tamburelli e tammorre), M. Monfregola (flauto), P. Marchini (violino) ed E. Bonini (danza).

CAMILLOCROMO
Chiudete gli occhi e immaginate una vecchia giostra, un gruppo di zingari che suonano bottiglie, sedie e tutto ciò che capita loro tra le mani… Apriteli ed ecco questa piccola ma potente fanfara di ottoni e percussioni che gioca con la musica, con il teatro, con gli strumenti e con la parola. I Camillocromo passano, come dei camaleonti, dallo swing al gipsy, al balcanico, al tango, ai ritmi sudamericani.

MATTHEW LEE
Straordinario performer, pianista e cantante innamorato del rock’n’roll. Un talento nel segno del mitico Jerry Lee Lewis, un fenomeno degli 88 tasti. Questo è Matthew Lee. La stampa internazionale in importanti recensioni l’ha definito il genio del rock’n’roll. In questo concerto tributo a Jerry Lee Lewis, Matthew Lee è accompagnato dalla sua band formata da: Frank Carrera alla chitarra, JJ Latini al basso, Marco Coacci alle tastiere e Matt Pietropaoli alla batteria .

LOU TAPAGE
Un gruppo rock figlio del folk, contaminato da musiche che spaziano dai balli popolari alla musica celtica. Il tutto legato insieme da uno stile eclettico che è il tratto distintivo del gruppo. Si parte dal Piemonte, terra di confine in cui lingue e tradizioni unite insieme danno vita ad un mosaico di voci, colori e suoni che, tradotti in musica occitano-provenzale diventano Lou Tapage. Sul palco: Sergio Pozzi (voce, chitarra), Chiara Cesano (violino, organetto), Marco Barbero (flauti, cornamusa, bouzouki, organetto), Dario Littera (chitarra, percussioni), Nicolò Cavallo (basso elettrico) e Daniele Caraglio (batteria).

LES NUAGES ENSEMBLE –
Uno spettacolo dedicato alla musica klezmer, la “musica dell’anima” delle comunità ebraiche dell’Europa orientale, con le sue melodie appassionate, i ritmi vivaci e le atmosfere piene di colore. Anna Paraschiv (violino), Lucia Marino (clarinetto), Alessandra Osella (fisarmonica) ed Elisabetta Bosio (contrabbasso), presentano un programma di brani della tradizione balcanica con un excursus nelle colonne sonore del film “Train de vie” e del musical “Il violinista sul tetto”.

NAPO
Un concerto interamente dedicato alle opere di Fabrizio De André, magistralmente interpretato da incredibili musicisti e dalla voce di Alberto “Napo” Napolitano, ormai ritenuta una delle più credibili nel cimentarsi in queste canzoni. Venti brani per ripercorrere tutta la discografia del cantautore genovese, dai primi successi come “Bocca di rosa” fino a “Creuza de Mà”, passando tra dialetti e colori del mediterraneo. Sul palco: Napo (voce, chitarra), Clara Sambuceti (voce), Matteo Rovinalti (violino), Andrea Vulpani ( pianoforte), Davide L’Abbate (chitarra), Massimiliano Caretta (basso), e Diego Scaffidi (batteria).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: