Attualità

Miss Muretto: la bellezza testimonial di stile ligure

Beatrice Bertolino, 19 anni, di Alassio, è Miss Muretto 2012, la numero 59 della serie iniziata negli anni ’50 del secolo scorso. Biografia sintetica: è alta 1,72, pesa 52 chili, ha l’hobby della fotografia, vuol fare la criminologa, è fidanzata con Silvio e i suoi genitori sono proprietari di un negozio di calzature. Prima di Miss Muretto, a metà giugno, Beatrice aveva partecipato a ‘Veline’. Nella serata che ha incoronato la nuova Miss Muretto, l’ambita fascia di Miss Protagonista di Stile è stata assegnata alla romana Valentina Vittiglio, 24 anni, eletta anche Miss Sorriso.

Spontanea e solare, Valentina sarà per un anno testimonial degli eventi liguri. E’ stata premiata dagli enti partner del progetto “Liguria Protagonista di Stile”: Regione Liguria, Camera di Commercio di Savona, Confartigianato Liguria e Azienda Speciale per la Promozione camerale.  Nella settimana che ha ospitato le aspiranti reginette, la 59ma edizione di Miss Muretto si è trasformata in un’occasione per mettere in luce le produzioni di qualità della Liguria, le sue tipicità e le sue eccellenze artigianali. Durante la finalissima in piazza Partigiani, ad Alassio, le ragazze del concorso hanno sfilato indossando creazioni moda ed accessori creati appositamente per l’occasione da stilisti liguri: “All’eleganza sposa” (moda sposa, Albenga), “Due mosche bianche (atelier moda, Albissola Marina), “Giallo 18” (gioielli, Savona), “I vetri di Sandro Bormioli” (gioielli in vetro, Altare), “L’officina del gioiello” (bijoux ed accessori, Savona), “L’orso bruno di Carla Quaglia” (cachemire, Savona), “Pietre & colore” (bijoux ed accessori, Savona) e “00trentanove” (t-shirt, Genova).  La serata ha visto inoltre la partecipazione dell’Istituto Scolastico “Duchessa di Galliera” di Genova con l’abito “Italia”, un modello di ispirazione settecentesca ideato e realizzato dagli alunni dell’istituto. La particolare creazione è stata indossata da Lia Popescu, Miss Muretto 2011.  “Miss Muretto rappresenta una grandissima tradizione. Siamo in una terra di eccellenze e la testimonianza della bellezza non può mancare” ha commentato l’assessore regionale Gabriele Cascino. “Riteniamo che un concorso di rilevanza nazionale come Miss Muretto sia un buon veicolo per presentare la produzione tipica ligure. Le Miss vivono la loro favola, come gli artigiani che hanno materializzato i loro sogni nel fare impresa” ha aggiunto Luca Costi, segretario di Confartigianato Liguria.

“Eccellenza e bellezza sono un connubio perfetto. Il turismo crea emozioni, che derivano dalla bellezza. Le aziende hanno bisogno di questi momenti per farsi conoscere e per far conoscere il pregio dei nostri borghi, delle nostre città e delle nostre spiagge” ha sottolineato Vincenzo Bertino, vicepresidente della Camera di Commercio di Savona.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: