Attualità

Nuovo casello autostradale di Finale Ligure in conferenza dei servizi

Il progetto definitivo per l’ampliamento della stazione autostradale di Finale Ligure giunge all’esame del Provveditorato interregionale Lombardia – Liguria delle Opere pubbliche, che ha convocato per domani a Genova una prima riunione per l’esame della documentazione tecnica. Il radicale miglioramento dello svincolo e della stazione di entrata – uscita dall’Autofiori è tra gli interventi qualificanti del piano pluriennale di ammodernamento della tratta autostradale, secondo quanto concordato con l’Anas in sede di rinnovo della concessione.

L’intervento consiste essenzialmente nella realizzazione di una terza corsia lungo il raccordo e nell’ampliamento dei varchi, con un investimento che Autofiori Spa prevede nell’ordine di 5 milioni di euro. L’ampliamento del casello di Finale Ligure fa seguito alla bocciatura dell’iniziativa, caldeggiata dall’amministrazione comunale di Orco Feglino, rivolta a creare uno svincolo a doppio senso (attualmente il casello funziona solo in uscita da direzione Genov a e in entrata per direzione Genova). La proposta non ha convinto i tecnici della società autostradale, per problemi di collegamento con la costa e di ridotto bacino d’utenza. Anche l’ipotesi di realizzare un nuovo casello autostradale a Borgio Verezzi non ha trovato migliore fortuna, a causa del problema causato dal traffico dei mezzi pesanti che avrebbero dovuto attraversare zone densamente popolate. I problemi dei collegamenti tra i vari centri disseminati lungo la costa e nell’immediato entroterra potrà essere meglio risolto con la realizzazione dell’Aurelia bis, hanno sottolineato i tecnici degli enti territoriali liguri e savonesi.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: