Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Per andare dal giudice di pace, occorre prima passare a fare un prelievo in banca.

Tempo a dietro come tutti sanno, fare ricorso da un giudice di pace era del tutto gratuito, essendo considerato un pieno diritto del cittadino, il quale poteva contestare una multa ritenuta ingiusta. Cittadini che facevano ricorsi per piccole somme , creando cosi montagne di pratiche che non si riuscivano mai a smaltire, per questo il governo ha pensato bene di mettere una tassa notevole portando cosi gli stessi a rinunciare ad eventuale reclamo. In prima persona mi era stata recapitata una muta elevatissima per un eccesso di velocità a Roma , peccato che nella data riportata io ero a Savona, ovviamente mi sono visto a far ricorso, il quale non ha mai ricevuto risposta se non quella dell’ufficio dell’entrate che mi notificava un totale di 1.100 euro di un’infrazione che non avevo mai commesso. Solo per la domanda di ricorso ,bolli compresi, ho dovuto versare 300 euro, soldi che saranno persi sia che il giudice mi darà o no ragione e questo ritengo sia  un vero  e proprio furto legalizzato, perché considerando la mia ragione per poterla dimostrare ho dovuto pagare la tassa per far si che la mia pratica venga letta, l’ avvocato che mi ha preparato la domanda  da consegnare in tribunale ed ecco li che comunque mi son visto a pagare la meta della multa. Nella speranza che riesca a dimostrare la mia ragione se no alla fine, a conti fatti  pagherò la multa molto di più da rendermi cornuto e mazziato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: