Attualità

Per tutta l’estate, “il mare per tutti”

Anche per quest’estate il Cesavo insieme allla rete delle associazioni della disabilità e in collaborazione con Assonautica propongono “Il mare per tutti” giunto alla 9a edizione. Lo scopo di questo progetto è soprattutto quello di facilitare la fruizione del mare a persone con diversa abilità motoria, utilizzando metodi e mezzi messi a disposizione dalle esperienze precedenti. L’impegno nell’educazione alla pratica ludico-motoria inoltre potrà dimostrare che tali iniziative si collocano come interventi con forte ricaduta sociale, che servono a superare l’isolamento psicologico e relazionale che spesso la disabilità comporta, favorendo in questo modo opportunità di incontro e di confronto sociale, necessarie per la strutturazione della personalità dell’individuo, e del riconoscimento educativo-sociale dello stesso.

Gli obiettivi elencati di seguito mirano a riscoprire e rafforzare un corretto approccio con il mare e ad acquisire una maggiore consapevolezza attraverso esperienze dirette e sensoriali, a contatto con l’ambiente reale e non attraverso concetti preconfezionati:
– rendersi conto che il mare è una risorsa ed è un ambiente ricco di vita;
– dimostrare che la frequentazione del mare può essere alla “portata” di tutti;
– avviare alla pratica di sport nautici persone con disabilità insieme a normodotati utilizzando le stesse imbarcazioni
– rafforzamento e riscoperta della memoria storica, attraverso diverse testimonianze;
– favorire il dialogo e la rete tra i diversi fruitori del progetto;
L’iniziativa è in grado anche di favorire l’accoglienza turistica individuale e di gruppo utilizzando il mare ed il suo ambiente come elemento socializzante e di integrazione.
Tutto il progetto non sarebbe possibile senza il prezioso aiuto di Assonautica Savona che, nella sede nuova di Corso Matteotti 1, ha più spazi e quindi, oltre alle uscite per mare, si possono organizzare attività “a terra”: pescare dal molo, assistere a proiezioni di documentari sul tema del mare, ospitare scolaresche a seguire piccoli incontri con i soci Assonautica che raccontano le loro esperienze (chi era pescatore insegnerà a fare i nodi e racconterà il suo lavoro, c’è chi era imbarcato su petroliere, portacontainer, navi militari, chi ha fatto regate sportive e turistiche in barca a vela ecc.).
La segreteria è attiva presso gli uffici di Antea/CISL telefonando direttamente a Romano Pintus 333.6854931.
Le barche messe a disposizione possono accogliere le carrozzine: i volontari delle associazioni e di Assonautica hanno previsto diverse possibilità di accesso a seconda della disabiltà (motoria, sensoriale, psichiatrica) speciali per ogni imbarcazione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: