Attualità

Più energia sostenibile nei borghi “arancioni”

Siglata una nuova partnership, oggi nella sede della Regione Liguria, tra il Gruppo Beghelli, azienda leader nel settore dei sistemi elettronici per la sicurezza, nei sistemi fotovoltaici e nell’illuminazione di emergenza e a risparmio energetico, e l’Associazione Paesi Bandiera Arancione, che promuove azioni e iniziative di stimolo allo sviluppo turistico delle località, con un focus sulla tutela e conoscenza della qualità e delle risorse ambientali, paesaggistiche, artistiche e storiche dei territori.

La Bandiera arancione è il marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano rivolto alle piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità. I comuni certificati in Italia sono 191. In Liguria i paesi Bandiera Arancione sono 14 : Sassello (nella foto),Toirano e Castelvecchio di Rocca Barbena nel Savonese, Santo Stefano d’Aveto in provincia di Genova , Varese Ligure, Castelnuovo Magra, Brugnato e Pignone nello Spezzino, Dolceacqua, Apricale, Pigna, Triora e Seborga, in provincia di Imperia. L’accordo punta a ottimizzare i consumi energetici e a favorire una maggiore sicurezza domestica e ha come obiettivo quello di fornire un concreto supporto ai comuni associati che intendono investire in tali settori, grazie a convenzioni che permetteranno loro di adottare le tecnologie proposte dal Gruppo Beghelli e usufruire dei relativi servizi di assistenza. In particolare, i comuni avranno la possibilità di ottimizzare i consumi energetici legati sia all’illuminazione interna per edifici pubblici sia all’illuminazione stradale e per spazi esterni grazie alla sostituzione, da parte del Gruppo Beghelli, degli impianti convenzionali di illuminazione con apparecchi di nuova generazione ad altissima efficienza, in grado di assicurare risparmi energetici significativi.  L’installazione degli impianti e la loro manutenzione potranno essere ripagate, nel corso degli anni, con le quote del risparmio energetico ottenuto. Per quanto riguarda la sicurezza, i Comuni potranno mettere a disposizione dei cittadini, in comodato d’uso, il Telesalvalavita Sistema Beghelli, per contribuire all’efficienza e alla rapidità degli interventi di soccorso nei confronti di persone bisognose di aiuto nella propria abitazione grazie a un collegamento 24 ore su 24 con un centro operativo. “Questa proposta è in linea con le politiche di sviluppo sostenibile che stiamo portando avanti. Ben vengano, dunque, le azioni concrete che i Paesi Arancioni cercano di attuare questa idea. Credo che l’accordo siglato oggi rientri tra le iniziative di questo genere, in quanto lavorare per il risparmio energetico è uno dei primi passi verso la salvaguardia ambientale e, di conseguenza, verso la promozione turistica dei nostri territori”, afferma Renata Briano, assessore all’Ambiente della Regione Liguria, presente alla firma con il collega al Turismo Angelo Berlangieri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: