Attualità

Pontinvrea e i cani sulla strada

Sig Sindaco di Pontivrea, Matteo Camicciottoli, un cane abbandonato e randagio in un determinato Comune è di proprietà del sindaco di quel Comune. La legge 281/91 per la tutela e il benessere animale, contenuta nella L.R. 16/2006 e nel successivo Regolamento di attuazione, stabilisce che il sindaco è tenuto a garantire il benessere dell’animale. Pena, nel caso non lo faccia, la possibile imputazione penale per omissione di atti d’ufficio e maltrattamento.

Da quando è morto, nell’inverno 2009, il padrone (Jachi) di questi cani chiamati Stanlio, Ollio, Franco e Ciccio questi hanno vissuto sin da allora sulla strada, con qualsiasi condizione atmosferica e stagionale rischiando ogni giorno di finire investiti sotto una macchina e determinare possibili incidenti stradali…di cui Lei è stato messo, da tempo, a conoscenza dai volontari che si dedicano a questi cani ma che non possono garantire la loro incolumità sulla strada ed evitare anche incidenti stradali. Sig Sindaco Lei è il responsabile di questi cani non può lasciarli morire sulla strada e mettere a repentaglio la vita di chi si potrebbe trovare in un possibile incidente stradale se si vuole una buona sistemazione la si può trovare per questi cani un suo cittadino ha messo a disposizione un terreno in comodato d’uso per loro: che fine ha fatto? Perchè non possono i cani occupare questo terreno? Inoltre il comune di Pontinvrea ha vari appezzamenti di terreno: perchè non concedere un pezzo recintato per loro? Messo a conoscenza delle sue responsabilità per legge rimango in attesa di una sua gentile risposta.

Cordialmente

Alessia Pandolfi

1 commento

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: