Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCULTURAREGIONE

Presentata la prossima stagione teatrale del Politeama Genovese

40 spettacoli di cui 34 in abbonamento; sono questi i numeri della prossima stagione teatrale del Politeama Genovese, una stagione ricca nei numeri e nei generi, dal musical alla commedia, dal teatro comico alla danza italiana e mondiale. Tante formule di carnet a scelta sull’intero cartellone.

“Sono tanti i generi presenti e tra la prosa troviamo Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek in cui il celebre regista racconta la sua carriera, Il Malato Immaginario con Emilio Solfrizzi e tanti altri”, dichiara il direttore artistico, “senza dimenticare la commedia con Giacobazzi, Gioele Dix, Sabina Guzzanti, i Pirati dei Caruggi ed i comici genovesi come Maurizio Lastrico. Per la danza ci sarà il ritorno della Parsons Dance, dei Kataklò Dance, del balletto di Roma con Giulietta e Romeo e di Milano con Notre-Dame de Paris senza dimenticare la Compagnia Bastrocchi con Che Fiesta…110 anos e molti altri. Degni di nota sono i musical che ritornano e tra questi troviamo Mamma Mia!, Billy Elliott, Grease, Pretty Woman e altri; voglio anche ricordare lo spettacolo in cui Elio e Le Storie Tese raccontano Jannacci”.

Stessa soddisfazione da parte di Ilaria Cavo, assessore regionale alla cultura :”Questo è un cartellone importante per una stagione piena; tutto ciò ha in sè un grande segnale per gli artisti che ritornano a lavorare. La comicità rappresenta lo stare insieme; il teatro ha un pubblico affezionato e l’attenzione, così come l’ascolto, sono molto importanti. E’fondamentale che i teatri, soprattutto quelli privati, siano aiutati senza dimenticare gli sponsor che appoggiano queste realtà; il dialogo è necessario affinchè si abbia una ripresa”.

“A Genova i teatri sono in crescita”, afferma l’assessore ai servizi sociali del comune di Genova Lorenza Rosso, “ed è opportuno creare spazi per la collaborazione con i ragazzi delle scuole. La stagione del Politeama ha eventi importanti adatti a tutta la famiglia e ne sono orgogliosa”.

“Avere la massima capienza per noi significa tutto visto che siamo un teatro privato e senza il pubblico dobbiamo chiudere; tutto ciò ha in sè la possibilità di tornare alla normalità”, conclude il direttore artistico.

 

Per informazioni : www.politeamagenovese.it/

1 commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: