Please assign a menu to the primary menu location under menu

Archivi

ATTUALITÀCULTURAREGIONE

Presentata l’edizione numero 23 del Festival Internazionale di Circo Teatro “Circumnavigando”

Circumnavigando, il Festival Internazionale di Circo Teatro che ogni anno invade cortili, piazze e palcoscenici di tutta Genova, torna in scena dal 14 al 30 dicembre con un cartellone che coinvolge gli artisti di 3 continenti in una festosa rivoluzione sul senso dell’arte circense oggi, per ricordare a tutti una cosa semplice, ma a volte dimenticata; attraverso il linguaggio del corpo, il virtuosismo, la meraviglia, la magia e la suspense che della sua arte sono la peculiarità più profonda e antica, il circo racconta storie. CircusTale / Il circo che Racconta, il titolo scelto da Sarabanda I.S. per questa 23 edizione, vuole comunicare con forza quanto sia diventata importante, nel circo come nel teatro, la dimensione del racconto; l’autore di circo scrive per ogni performance una drammaturgia, basata sullo sviluppo di un tema, di un’idea astratta o di una storia. E anche se il più delle volte non è espressa con le parole, quella a cui assiste il pubblico è a tutti gli effetti una narrazione; questa particolare consapevolezza sarà il filo conduttore di un mese di spettacoli in arrivo da Italia, Francia, Marocco e Brasile che proporranno al pubblico le esperienze più sorprendenti e innovative della “narrativa circense” internazionale.

“Ogni anno questo festival ha qualcosa di nuovo e l’amministrazione appoggia con convinzione un appuntamento atteso”, dichiara la consigliera comunale Barbara Grosso, “ed è un’importante tradizione natalizia. Gli spettacoli saranno fatti presso importanti luoghi culturali che vengono valorizzati e visti con occhi diversi; tutto ciò permette di rendere l’arte circense molto simile al teatro. Sono certa che ci rivedremo nel 2024 con il tradizionale tendone; tanti adulti e bambini partecipano a questa rassegna che porta allegria e cultura spostandosi anche nei luoghi periferici della città. Si inizierà al Teatro Govi con uno spettacolo per bambini ed il tema più importante è quello di raccontare tematiche sociali attraverso gli spettacoli che sono sempre più teatrali; con l’arte e la cultura si superano momenti difficili toccando argomenti importanti come l’inclusione”.

Stessa soddisfazione da parte di Boris Vecchio, direttore artistico della manifestazione :”Sarebbe bello tornare con il tendone e spero che ciò possa accadere nel 2024; il legame con Palazzo Ducale ed altre realtà come il Ti.Qu. è molto forte e proprio in quest’ultima location abbiamo la nostra sede con le residenze per gli artisti. Siamo giunti all’edizione numero 23 ed abbiamo dato una tematica come CircusTale / Il circo che Racconta rendendo protagonista la parola all’interno della programmazione; è importante far capire che il circo non è solamente svago ma anche ascolto. Avremo compagnie internazionali di alto livello con un progetto sulla drammaturgia nel circo; saranno presenti le meraviglie, l’ascolto ed il racconto con 34 compagnie ed 11 spettacoli con partenza il 14 dicembre mentre in seguito saremo a Palazzo Ducale, Teatro Nazionale, Teatro della Tosse, Ti.Qu., Campomorone e Casa Gavoglio. Sul sito www.circumnavigando.it ci sarà il nostro programma anche se tutti gli spettacoli sono belli; voglio ricordare Time to Tell presso Palazzo Ducale e l’esibizione di Chiara Marchese presso il Teatro Nazionale. Il circo è anche racconto e gli spettacoli usano la parola; il legame tra il racconto e Genova Capitale Italiana del Libro è casuale ma c’è una linea comune quando pensiamo a qualcosa e tutto ciò è un caso che è venuto bene”.

“Il circo ci fa tornare bambini”, afferma Jessica Nicolini in rappresentanza della regione, “e questa rassegna è una punta di diamante nel settore. Ringrazio Boris Vecchio per aver creato tutto ciò e questo calendario è molto ricco; la regione appoggia convintamente la manifestazione”.

“Porto il saluto del presidente Costa dicendo che dietro questo programma ricco ed intenso c’è un grande lavoro; il Festival Circumnavigando fa parte della nostra programmazione culturale rendendo fondamentale la condivisione di idee ed obiettivi. La collaborazione è necessaria e permette di mettere insieme realtà diverse”, conclude la rappresentante di Palazzo Ducale.

 

PER INFORMAZIONI : www.circumnavigandofestival.it 

Rispondi