Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀREGIONE

Presentata l’edizione numero 62 del Salone Nautico di Genova

Grande coinvolgimento per la presentazione della 62 edizione del Salone Nautico che si terrà presso la Fiera di Genova dal 22 al 27 settembre 2022; molteplici le realtà ed i soggetti coinvolti.

“Ringrazio tutti gli intervenuti e le istituzioni”, dichiara Saverio Cecchi, Presidente di Confindustria Nautica, “e spero che siano numerosi i visitatori per questa edizione che torna alla modalità pre-pandemia”.

Stessa soddisfazione da parte di Carlo Maria Ferro, Presidente agenzia ICE :”Saranno ben 145 ed arriveranno da 19 nazioni i buyers presenti al Salone; l’export per noi è importante anche se l’aumento dei prezzi dell’energia è un grosso problema”.

“Genova ha grandi potenzialità e questa esposizione è a 360 gradi rispetto ad altri saloni nautici”, sottolinea il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, “e quello della nostra città è uno dei più belli del settore”.

“La collaborazione con Confindustria Nautica è fondamentale”, ricorda Maurizio Caviglia in rappresentanza della Camera di Commercio, “ed è altrettanto necessario valorizzare la Cambusa del Mare attraverso i nostri prodotti senza dimenticare l’intrattenimento”.

“Il legame tra diversi settori è importante così come l’elettrificazione delle banchine”, afferma Mauro Ferrando, Presidente di Porto Antico spa, “e la banchina F sarà data ai competitor più importanti”.

“Essere qui è una bella festa”, evidenzia il Sindaco Marco Bucci, “e c’è anche una banchina in più ma la vera svolta avverrà nel 2024 con il Waterfront pronto. Questa edizione ha in sè tanti record e la città si offre ai visitatori; l’Ocean Race che arriverà il prossimo anno rilancerà Genova, la nautica e la vela a livello mondiale. La salvaguardia degli oceani è fondamentale e nel prossimo giugno verrà sottoscritto un decalogo per i diritti degli oceani che sarà presentato all’Onu; senza gli oceani in buona salute la nautica va letteralmente a fondo”.

“Questo evento permette un ritorno del turismo dopo che la stagione è andata meglio che nel 2019”, commenta il Governatore Giovanni Toti, “e quello della nautica è uno dei settori più importanti in Italia per l’occupazione. Con il Salone Nautico si celebra un importante incontro di filiere che coinvolge diversi settori tra cui la ristorazione, il refitting, la vendita di cibo, il commercio in generale e tanto altro generando un importante indotto”.

“Saranno presenti più di 900 brand e 168 unità in esposizione”, riprende Saverio Cecchi, “e questo è il primo settore per crescita in percentuale. Il salone è un’ottima occasione per la promozione di questo mondo e spero che il prossimo governo tratti il tema dell’economia del mare creando un apposito ministero”.

“Dal 2024 ci sarà una piattaforma per la valorizzazione del salone ed è necessario progettare il futuro dando un tocco internazionale a tutti i settori”, prosegue Marina Stella, direttore generale di Confindustria Nautica, “ricordando che saranno rappresentati 35 Paesi e 5 continenti. Saranno presenti più di 650 giornalisti ed i ministri Garavaglia, Giovannini e Franco senza dimenticare le aziende che hanno la sostenibilità al centro; questa manifestazione si svolge sulla scia del futuro creando le condizioni per un domani molto solido”.

“Il Salone Nautico ha numeri sempre più importanti ed il nuovo Waterfront sarà un’occasione importante per tutti con un’immagine sempre diversa”, ricorda Carla Demaria, amministratore delegato de I Saloni Nautici, “ma occorre spostare la nostra azione creando nuove iniziative. La sostenibilità è fondamentale e vi è assoluto bisogno di ridurre l’inquinamento; il nostro Paese è all’avanguardia per tutto ciò che riguarda le barche più grandi. Stiamo progettando inoltre la realizzazione del primo forum della sostenibilità degli yacht”.

“Avremo un aumento del 3,7% per metri quadri e più 5% dei posti per le barche”, dichiara il direttore commerciale de I Saloni Nautici Alessandro Campagna, “con una location un pò diversa rispetto allo scorso anno. La banchina F è un obiettivo importante per le barche ed i cantieri; è fondamentale che le imbarcazioni siano eterogenee con tanti prodotti per tutti. L’auto ufficiale è la Mercedes mentre l’orologio sarà Eberhard ma non dobbiamo dimenticare il Blue Restaurant presso la Nuova Darsena per il giorno e la sera e alle 18 ci sarà un cocktail a bordo barca; la sostenibilità è uno dei valori fondanti della manifestazione ed avremo l’acqua in tetrapak”.

“L’edizione del 2020 della manifestazione è stata realizzata con protocolli d’emergenza mentre ora si pensa alla sicurezza ed alla sostenibilità”, commenta l’avvocato Lorenzo Cuocolo, “e quest’ultimo valore è condiviso anche grazie alla carta dei valori della sostenibilità ma non dobbiamo dimenticare l’ambiente ed il sociale. Il Salone Nautico dà opportunità di lavoro a tanti ragazzi ma ha in sè anche la riduzione delle emissioni nocive, una partnership con AMIU e la riduzione del consumo di carta. Le persone e le imbarcazioni vengono trasportate in modalità ecosostenibile e ci sarà la possibilità di degustare menu vegetariani e vegani”.

“Allo stato attuale non siamo preoccupati per la chiusura del mercato russo e non abbiamo criticità in tal senso; questo mercato rappresenta il 6% del totale e riguarda soprattutto i cantieri del nord Europa”, conclude Saverio Cecchi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: