Please assign a menu to the primary menu location under menu

CULTURAREGIONE

Presentato Goa-Boa_The Next Day

Fin dalla prima edizione, il Goa-Boa Festival di Genova ha precorso le tendenze dimostrando un impareggiabile spirito di ricerca, senza compromessi, alla volta di nuovi lidi musicali ancora sconosciuti, dimostrando un’insaziabile attenzione verso le nuove generazioni. La sua naturale evoluzione, perciò, non poteva che essere _THE NEXT DAY: il primo festival con la Gen Z a far da protagonista, sopra e sotto il palco, tra musica, videogaming, comics, nuove tecnologie e molto altro ancora. L’evento andrà in scena nel weekend tra il 24-25-26 giugno al Parco degli Erzelli – Great Campus di Genova, luogo simbolo di innovazione e futuro in Italia, e lancerà le anteprime di tre dei concerti più attesi del momento, ospitando le prime date dei tour di Blanco, il giovane artista italiano capace di polverizzare qualunque record in classifica FIMI, oltre ad aver vinto l’ultima edizione del Festival di Sanremo, e di Madame, simbolo del rap e della musica urban al femminile, anche lei giovanissima artista multiplatino in vetta alle classifiche, nonché la preview del tour estivo di Ghali, icona della musica trap italiana ed internazionale.

“Questa manifestazione è un segnale forte per la Generazione Z e ringrazio l’amministrazione comunale per questa nuova location con un significato importante”, dichiara l’assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo, “che guarda al futuro della città senza dimenticare gli artisti che portano innovazione sul palco. La generazione dei più giovani sarà presente sia sopra che sotto al palco e si esibiranno artisti noti ma anche fenomeni locali; la vera novità sarà il village e cosa i ragazzi vedranno in questa occasione non è solamente divertimento. Il luogo guarda al futuro senza dimenticare la musica che ha in sè l’innovazione; sono tanti gli eventi collaterali senza dimenticare la presenza delle istituzioni culturali, della scuola di robotica e di uno stand di Orientamenti”.

Stessa soddisfazione da parte del direttore artistico della manifestazione :”E’importante valorizzare questo evento per i più giovani senza dimenticare che dal 2015 circa sono legati al fenomeno della trap che parla il loro linguaggio; Goa-Boa ha uno sguardo più ampio portando nomi importanti famosi anche all’estero. Questo è un modo importante di fare impresa che porta lavoro e personaggi del calibro di Fedez hanno iniziato la loro carriera con eventi locali; ringrazio Matteo Garnero e l’assessore Barbara Grosso ricordando Blanco con il suo tour e noi anticipiamo il progetto Next Generation. Il nome della manifestazione è un omaggio a David Bowie il cui ultimo album si chiamava proprio Next Day e a Genova avremo 3 anteprime nazionali in tre giorni; Blanco e Madame inaugureranno qui i loro tour mentre Ghali farà un’anteprima. Il 26 giugno avremo Madame e Bresh ed altri artisti per un totale di 11 di cui 7 rappresentano cosa sia Genova attraverso i genovesi di origine straniera; abbiamo molti partner e sezioni collaterali senza dimenticare l’importante legame con l’Accademia Ligustica. Il festival è una fedele istantanea di cosa accade in Italia ed i giovani cantanti si prendono le classifiche ed i fan; l’ultima sera avremo una mescolanza di culture con la convinzione che i giovani cantanti come Blanco sanno guardare alle generazioni precedenti tanto da piacere sia ai ragazzi che ai genitori”.

“L’università è un importante partner di questa manifestazione”, afferma Giulia Pellegri in rappresentanza dell’università, “ed è importante coinvolgere le competenze legate al futuro. Porto i saluti del rettore e ringrazio tutti i soggetti coinvolti”.

“Questo è un evento importante e ne condividiamo i valori; la ricerca e l’innovazione sono importanti e ad esse sono legate tante attività”, conclude Silvia Stagi di Comix.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: